Crea sito

Viaggio nell’universo Esteban Canal…

Scritto da:  | 9 Gennaio 2011 | 8 Commenti | Categoria: C'era una volta, Personaggi, Stranieri

Vorrei continuare nel mio viaggio alla (ri)scoperta di quel grande campione (dimenticato) che è stato Esteban Canal con due importanti documenti. Il primo è relativo a una fotografia gentilmente concessami dalla Società Scacchistica Gallaratese che ha recentemente riaperto i battenti. Oltre a tale fotografia il circolo di Gallarate  custodisce un eccezionale epistolario che Canal tenne con il Signor Pasquale Ricciardi, Candidato Maestro e a lungo Presidente del sodalizio.

Il secondo importante documento è la seguente lettera inviatami qualche tempo addietro dal Signor Italo Recanatini e che ben riporta alcuni aspetti di quel genio degli scacchi che fu Esteban Canal.

Scarica qui la lettera in formato “txt” per una più nitida visualizzazione.

Infine, sempre per gentile concessione di Italo Recanatini un altro frammento del passato: è il 1967 e si tratta della 8ª edizione del Campionato Italiano a Squadre disputato a Recoaro Terme dal 31 maggio al 4 giugno 1967.
Italo Recanatini in primo piano sulla destra è impegnato contro Adolivio Capece. Alle spalle di Recanatini, il Maestro Rubinstein di Milano.
All’epoca, Recanatini giocava ancora per il circolo di Schio (VI).

avatar Scritto da: Luca Monti (Qui gli altri suoi articoli)


8 Commenti a Viaggio nell’universo Esteban Canal…

  1. avatar
    jazztrain 9 Gennaio 2011 at 08:43

    Che bellezza leggere queste testimonianze, mi sembra di vedere in carne e ossa Esteban Canal e nello stesso tempo mi sembra di leggere un romanzo d’avventura di Jack London (omaggio a Martin Eden!) 😉

    • avatar
      Mongo 9 Gennaio 2011 at 09:17

      Mi associo in toto a ciò che ha appena scritto l’amico jazztrain.
      Bravo Monti, una testimonianza toccante.

  2. avatar
    Fabio Lotti 9 Gennaio 2011 at 13:34

    Grazie, Luca.

  3. avatar
    Zenone 9 Gennaio 2011 at 19:00

    La Storia che diventa attualità. La memoria è alla base di tutto.
    Grazie Luca.

  4. avatar
    danieleg 9 Gennaio 2011 at 20:37

    ma la storia del capostazione è uguale ad un aneddoto di Lasker ❗

    • avatar
      Luca Monti 9 Gennaio 2011 at 20:57

      Forse fu lo stesso capostazione,buggerato due volte 😛
      Comunque è vero danieleg,alcuni aneddoti,con qualche variante,vengono
      attribuiti a più personaggi.

      • avatar
        cserica 9 Gennaio 2011 at 21:22

        il primo aneddoto, quello di Aa6, lo ricordo da sempre, raccontato da Canal a La Spezia nel 1978.

  5. avatar
    Bilguer74 12 Gennaio 2011 at 10:30

    L’aneddoto del capostazione in effetti è molto simile ad uno attribuito a Lasker, ambientato su un piroscafo in viaggio verso New York. Solo che in quel caso il secondo campione del mondo “perse” con la Donna di vantaggio, per vincere poi quando l’aveva in meno…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO Locco.Ro

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il Grau per il terzo millennio

Torre & Cavallo - Scacco!

Massimiliano ROMI - Scacchista istriano

In presa alta

La Difesa dei Due Cavalli

Il pellegrino spagnolo

La seconda porta

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Sempre più vicino

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta

Chianciano, 80 Campionato Italiano

    • 14 – 22 novembre 2020, h. 15:00

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli e la lista completa

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi