Crea sito

Percorsi di studio

Scritto da:  | 5 ottobre 2011 | 4 Commenti | Categoria: Libri, Mediogioco, Partite commentate, Strategia, Tattica

E’ da tempo che il mio amico Martin Eden mi esorta a presentare su Soloscacchi i libri che ho scritto ma preferisco che lo faccia lui, intanto perchè ha molto talento per questo, ed in secondo luogo perché ho sempre ritenuto che sia compito di chi scrive un libro appunto quello di scriverlo e non già quello di presentarlo. Troppo facile infatti indulgere in autocelebrazioni o almeno concedere troppo al proprio punto di vista inevitabilmente di parte.
Mi limiterò pertanto solo a ricordare che ne ho scritti sei, di cui i primi due dedicati al centro di partita ed i seguenti quattro ad importanti impianti di gioco. Consiglierei a chi fosse eventualmente interessato a leggerli di seguire proprio l’ordine con cui li ho scritti, per motivi essenzialmente didattici.
Il mio primo lavoro, dal titolo “The Very Unusual Book About Chess”, è incentrato (scusate il gioco di parole…;) appunto sul Centro di Partita ed approfondisce alcuni interessanti metodi su come affrontare con successo tale fondamentale fase della partita, il tutto ovviamente arricchito da molti esempi pratici tratti da partite di giocatori come Kasparov, Anand, Kramnik, Shirov e tanti altri.

Il mio secondo lavoro è essenzialmente la continuazione logica del primo. Il titolo è “Conversation with a Professional Trainer – Methods of Positional Play” e, come il precedente, mi può essere richiesto direttamente, al prezzo di 22 euro (dedica autografa e spese di spedizione comprese), contattandomi al mio indirizzo di posta elettronica qui.
Da cinque anni a questa parte invece ho iniziato a lavorare con la prestigiosa casa editrice inglese Everyman Chess su alcuni testi dedicati alla teoria delle aperture. “Play The Gruenfeld” pubblicato nel 2007 è stata la mia prima pubblicazione in questo campo e fornisce un repertorio completo sulla Difesa Gruenfeld per chi la desidera giocare col Nero. Ovviamente anche chi si troverà ad affrontarla col Bianco ne può ricavare spunti ed idee interessanti.
Alla fine del 2008 è invece uscito “Fighting the Anti-King’s Indians” dedicato al trattamento da parte del Nero delle varie possibilità a disposizione del Bianco di controbattere questo fondamentale impianto.
L’anno successivo (un libro all’anno?!?) mi son dedicata insieme a Glenn Flear e Richard Palliser alla stesura del libro: “Dangerous Weapons: The King’s Indian”, anch’esso dedicato all’Indiana di Re, mentre proprio quest’anno è invece uscito il mio lavoro sull’apertura scozzese: “The Scotch Game”.
Questi ultimi quattro libri sono tutti reperibili anche in Italia presso PrismaScacchi.
E siccome so che la teoria non va disgiunta dalla pratica ecco un recentissimo esempio di una partita giocata giusto qualche giorno fa e che vorrei presentare in esclusiva per i miei affezionati lettori di Soloscacchi con qualche commento che spero trovino interessante… 😉

WGM Yelena Dembo (2471) vs. WIM Jovana Eric (2245), 1-0
Valjevo, 7 settembre 2011

1.e4

La partita è stata giocata all’ultimo turno del Capionato Serbo femminile a squadre. La mia squadra, “BAS”, era in seconda posizione in classifica e per salire sul gradino più alto del podio l’unica possibilità era quella di vincere questo decisivo scontro diretto… di qui la scelta del tratto più aggressivo in questa giungla che sono gli scacchi: 1.e4!

1…c5 2.Cf3 d6 3.d4 cxd4 4.Cxd4 Cf6 5.Cc3 g6 6.Ag5

Posizione dopo 6.Ag5

Ho deciso di giocare questa mossa mentre mi preparavo per la partita, scoprendo con piacere che anche Ponomariov l’aveva già sperimentata un paio di volte!

6…Ag7 7.Dd2 Cc6 8.Cb3

E’ importante cercare di conservare questo Cavallo e di prevenire, se possibile, la spinta …d6-d5.

8…O-O 9.f3

Con in mente di giocare g2-g4 appena possibile.

9…a5

Una buona mossa tipica in questo tipo di posizioni. Il Nero cerca di provocare la spinta a2-a4 al fine di rendere rischioso l’arrocco lungo del Bianco.

10.a4

Risulta necessario impedire l’ulteriore avanzata …a5-a4 [10.Ab5 Ad7 con posizione complicata]

10…Ae6 11.Ab5

La casa più attiva per l’Alfiere.

11…Tc8

[11…Axb3 12.cxb3 Cd7 13.Cd5 con leggero vantaggio del Bianco]

12.O-O Cb4

Minacciando …d6-d5, spinta tematica nella Siciliana. [12…d5 13.Axf6 Axf6 14.Cxd5 Axb2 15.Tad1 ed il Bianco ha l’iniziativa]

13.Tad1?!

Posizione dopo 13.Tad1?!

Al fine di prevenire …d6-d5, ma [13.Cd4 semplice ed efficace 13…Ac4 14.Axc4 Txc4 15.Cdb5 con leggero vantaggio per il Bianco]

13…Dc7?!

[13…Cd7! 14.Cd4! Cb6 [14…Axd4+?! 15.Dxd4 Cxc2?! 16.Df2 Cb4 17.Txd6 h6 18.Tfd1 hxg5 19.Txd7 Axd7 20.Txd7 De8 21.Txb7 ±] 15.Cxe6 fxe6 con posizione complicata]

14.Cd4

Finalmente si può proseguire con la manovra appropriata! :)

14…Ac4 15.Axc4 Dxc4 16.Ah6

Risulta qui utile cambiare l’Alfiere attivo del Nero.

16…Dc5 17.Axg7 Rxg7

Minacciando …e7-e5.

18.Rh1 Rg8

Contro la possibile …Cf5+. [18…Cc6 19.Ccb5 con posizione preferibile per il Bianco]

19.Ccb5

Posizione dopo 19.Ccb5

Giocata con l’idea di far arretrare i pericolosi pezzi Neri.

19…Cc6 20.Tfe1 Cxd4

Ogni cambio ha il solo effetto di migliorare la posizione del Bianco alla luce del suo vantaggio di spazio e del fatto che i suoi Pezzi sono più attivi.

21.Cxd4 b6

[21…Db4 22.c3 ed il Bianco sta leggermente meglio]

22.b3

con l’idea di spingere c2-c4.

22…Dc3 23.Df2 Db2

[23…Tfd8 24.Te3 Db2 25.Te2 ed il Bianco sta leggermente meglio]

24.Te2 Cd7?

[24…Dc3 25.Cb5 con leggera preferenza per il Bianco]

25.f4!

Posizione dopo 25.f4!

Avanti!

25…Tc5

[25…Tfd8 26.Dh4 ±]

26.c4

Il Bianco ha davvero parecchio spazio a propria disposizione e questa è una prerogativa essenziale per attaccare!

26…Da3 27.Df3!

Posizione dopo 27.Df3!

Proteggendo in chiave futura il Pedone b3.

27…Tcc8

Per creare spazio alla Donna Nera.

28.e5! Cc5 29.exd6 exd6 30.f5!

30.f5!

E’ giunto il momento di sferrare l’attacco finale!

30…Db4 31.Cc6?!

Decidendo qui di passare in vantaggio di materiale anche se [31.Tf1! +- /\ f6, Df4 era ancora più forte. Ma volevo anche rassicurare le mie compagne di squadra, visto che quando si è in vantaggio di materiale tutto appare più facile e semplice :)]

31…Txc6 32.Dxc6 ± Dxb3 33.Dxd6 Dxc4 34.Tde1 Dxa4 35.f6

Con possibili rischi e pericoli sull’ultima traversa. [35.Dxb6 ±]

35…Db5

[35…h6 36.Dxb6 ±]

36.h3!

Posizione dopo 36.h3!

la propria sicurezza priam di tutto!

36…h6 37.Td2?

Con la minaccia di catturare in f8. [Anche se 37.Te7 +- appare più attiva.]

37…Ce6 38.Tdd1

Con in mente: Rd1-b1.

38…Db2?

L’ultimo grave errore. [38…Td8! 39.De7 Txd1 40.Txd1 Dc5 41.De8+ Cf8 42.Dd8 ±]

39.De7!

Posizione dopo 39.De7!

39…a4

[39…Cd4 40.De5 Td8 41.Te4 +-] [39…Db3 40.Td6 +-]

40.Txe6

e Jovana abbandona consentendoci di vincere l’incontro e con esso il campionato!

1-0


Scarica qui la partita in formato pgn

avatar Scritto da: WGM Yelena Dembo (Qui gli altri suoi articoli)


4 Commenti a Percorsi di studio

  1. avatar
    cserica 5 ottobre 2011 at 08:32

    Giocatrice fortissima, quasi un GM maschile.
    I suoi libri devono essere ottimi, come è facile dedurre dalle molte analisi che ci ha mandato anche in passato.
    Se mi rimetto a studiare scacchi (se…;) parola che mi compro il primo, “very unusual” stimola la fantasia….chissà se Martin Eden, che pare di scacchi conosca tutto quello che è stato scritto, lo ha letto

  2. avatar
    Mongo 5 ottobre 2011 at 11:53

    Ma perché nessuno li traduce in italiano? Abbiamo 4/5 case editrici che si occupano prevalentemente di pubblicare libri di scacchi; credo sia semplice basta chiedere (ovvio: pagare) i diritti ed il gioco è fatto!! 😉 Poi, anzichè vendere (pochi) i libri a prezzi sopra i 20/25 euro, li vendessero a 15/20 euro, con rispetto per la qualità, le vendite aumenterebbero ed i loro guadagni non diminuirebbero. In questo momento di crisi non vedrei male una sinergia di queste case editrici o di alcune di loro, tesa a publicare, in lingua italiana, i libri di qualche GM straniero, come ad esempio quelli della Dembo!! 💡 ❗ ❗

  3. avatar
    Bilguer74 5 ottobre 2011 at 14:03

    Bella partita, commentata con misura, chiarezza ed obiettività! Complimenti!

  4. avatar
    Giancarlo Cheli 6 ottobre 2011 at 13:17

    😈 👿
    Post 1 – per cserica.
    Se..: “studiare” gli scacchi lo può fare- penso – chi ha pochi problemi, ma non credo proprio che ne valga la pena : è un ” giochino” che ha dato tante delusioni a tanta gente, e celebrati campioni sono diventati dei giocatori qualunque – come disse qualche anno fa una cinesina di Karpov -.
    Per quanto riguarda la Dembo, sono d’accordo con te, e penso che sia molto più brava di tante ” presunte ” campionesse, italiane e non…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torre & Cavallo - Scacco!

Nezhmetdinov – lezioni di fantasmagoria scacchistica dalle partite di un genio del gioco d’attacco

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Understanding the Sicilian

Sempre più vicino

A to Z Chess Tactics

Fabulous Fabiano

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
Cosenza, CIA 2017

    • 29 novembre – 10 dicembre, h. 10:00
    • (Godena, David, Moroni, Stella, Valsecchi, Sonis, Brunello, Gilevych, Genocchio, Garcia Palermo, Dvirnyy)


Roma Città Aperta

    • 3 – 10 dicembre, h. 16:30
    • (Sibilio, Corvi, Landi, Pitzanti, Martorelli, Ferretti, etc.)

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi