Crea sito

Un Maestro che andava oltre

Scritto da:  | 4 ottobre 2013 | 2 Commenti | Categoria: C'era una volta, Personaggi, Stranieri

Un Maestro che andava oltre

Non lo conoscevo ancora, e già l’ammiravo. Viktor Ciocaltea era famoso in tutto il mondo per aver battutto un rampante Bobby Fischer alle Olimpiadi di Varna, nel 1962. Era campione rumeno già tre volte – in tutto collezionò otto titoli – ed era considerato fra i forti Maestri Internazionali dell’epoca. Dovette aspettare fino al 1978 per ricevere il titolo di Grande Maestro, ma in realtà la forza ce l’aveva già anche a Reggio Emilia.
Aveva sei anni più di me, avevamo la stessa altezza, centímetro più centímetro meno, e facevamo a gara anche con i capelli, per vedere chi ne aveva di più. Bei tempi!
I maestri di scacchi si distinguevano in quei tempi per il loro modo signorile nel vestire e nel comportarsi. Viktor andava oltre. Salutava gentilmente tutti con un sorriso amichevole, e non l’avevo mai sentito alzare la voce. Muoveva i pezzi senza sbatacchiarli e, a partita finita dava la stretta di mano con volto sereno, non importa quale fosse il risultato. Anche durante le analisi post mortem si mostrava disponibile ad accettare e a dispensare osservazioni e consigli, sempre con tono pacato e cortese.
Nell’arco degli anni che vanno dal 1967 al 1977 ci incontrammo otto volte. Ebbi la fortuna di avere sei volte su otto il Bianco, e questo indubbiamente favorì il risultato positivo: tre vittoria col Bianco, uno col Nero, e quattro patte. Ero, per dirla schietta, la sua bestia nera. Sarebbe stato comprensibile se gli fosse capitato di guardarmi qualche volta in cagnesco, ma non era mai successo. Anzi! L’ultima volta che ci vedemmo a qualche torneo open spagnolo – in cui non fummo peraltro accoppiati – mi venne incontro, con un sorriso cordiale e con la mano tesa, e disse:
“Stefano, ¡sería tiempo de sacar por fin este titulo de Gran Maestro!”
Parole che mi risuonarono nelle orecchie quando venni a sapere della sua improvvisa morte avvenuta sopra la scacchiera nel 1983, mentre stava giocando il quarto turno dell’Open di Manresa.
Morte tragicamente bella di un Grande Maestro.

Viktor Ciocaltea

avatar Scritto da: IM Stefano Tatai (Qui gli altri suoi articoli)

Per lezioni di scacchi "live" il mio contatto Skype è: ornitologo


2 Commenti a Un Maestro che andava oltre

  1. avatar
    Mongo 4 ottobre 2013 at 23:45

    Bello e commovente questo ricordo!! 😎




    0
  2. avatar
    alfredo 5 ottobre 2013 at 13:33

    bel ricordo di un giocatore dallo stile interessante
    penso che fosse amico anche di Paoli
    Una volta Paoli commento’ una sua partita con il Nero e scrise ” come si sa Ciocaltea ha le brillantezze dentro le vene”




    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torre & Cavallo - Scacco!

Nezhmetdinov – lezioni di fantasmagoria scacchistica dalle partite di un genio del gioco d’attacco

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Understanding the Sicilian

Sempre più vicino

A to Z Chess Tactics

Fabulous Fabiano

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
Cosenza, CIA 2017

    • 29 novembre – 10 dicembre, h. 10:00
    • (Godena, David, Moroni, Stella, Valsecchi, Sonis, Brunello, Gilevych, Genocchio, Garcia Palermo, Dvirnyy)


Roma Città Aperta

    • 3 – 10 dicembre, h. 16:30
    • (Sibilio, Corvi, Landi, Pitzanti, Martorelli, Ferretti, etc.)

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi