Crea sito

Un’occasione mancata

Scritto da:  | 15 Settembre 2015 | 7 Commenti | Categoria: Attualità, Cronaca, Tattica

Occasione mancata 1Si chiude con un’amara sconfitta e tanti rimpianti l’avventura di Francesco Rambaldi al campionato mondiale U20, terminato oggi a Khanty-Mansiysk. Dopo essere rimasto in corsa per il podio fino all’ultimo turno e dopo aver perso ieri con il battistrada Duda, Francesco ha affrontato oggi, col Nero, il russo Antipov, contro cui era costretto a vincere per sperare in una medaglia. E, dopo 32 mosse, con tratto al Nero, si è venuto a trovare nella posizione del diagramma.

Occasione mancata 5Il silicio decreta -8, ovvero un vantaggio stratosferico a favore del Nero. Ma, purtroppo, spesso il tempo è tiranno… Cosa avreste fatto voi?
Prima di questa, l’azzurro aveva sciupato altre due grosse occasioni di vittoria, al 1° turno col serbo Ratkovic e all’8° col GM olandese Bok. Di certo la stanchezza ha fatto la sua parte e sicuramente Francesco deve ancora imparare a esprimere tutto il suo potenziale. Per ora gli facciamo un grossissimo…

Occasione mancata 3

avatar Scritto da: IM Roberto Messa (Qui gli altri suoi articoli)


7 Commenti a Un’occasione mancata

  1. avatar
    fds 15 Settembre 2015 at 22:37

    Peccato per il risultato finale, anche alla luce di quello che successe all’ultimo turno del mondiale giovanile dell’anno scorso in Sud Africa.
    E’ giovane, e avrà altre 4 occasioni…

    PS – Jas stranamente tace… Duda… :mrgreen:

    • avatar
      Jas Fasola 16 Settembre 2015 at 11:39

      Duda: “ho condotto per tutto il torneo, poi Misza ha avuto un ottimo finale vincendo le ultime tre partite. Del secondo posto tuttavia sono contento. Non ho perso nessuna partita, ne ho vinte 7 e guadagnato 13 punti elo. Ho ancora 3 anni in questa categoria davanti a me e non intendo lasciar perdere.” 😉

  2. avatar
    Marramaquìs 16 Settembre 2015 at 08:20

    Roberto, aggiungiamo pure che grazie a questa un po’ fortunata vittoria Antipov ha strappato l’oro per spareggio tecnico proprio al Duda citato da fds, Duda che nel turno decisivo non è andato oltre il pari contro Bok.
    Una grossa sorpresa è stato l’oro nel femminile dell’ucraina Natalya Buksa, che non rientrava tra le prime venti favorite, ma sappiamo che le sorprese sono sempre state una caratteristica costante dei mondiali giovanili.

  3. avatar
    Massimiliano Orsi 16 Settembre 2015 at 11:28

    Ho seguito molte delle partite di Rambaldi. L’unica nella quale ha avuto difficoltà è stata quella con Duda, che lo ha dominato. Nelle altre, il pallino è stato sempre sempre nelle mani di Rambaldi che ha sprecato più di un’occasione. Antipov deve accendere un cero per ringraziare della vittoria nel torneo, che credo Duda avrebbe meritato maggiormente. Rambaldi e’ stato anche sfortunato nell’avere due neri consecutivi negli ultimi due turni contro i primi due della classifica finale.

    In generale, seguendo con l’interfaccia di Chess24 queste partite di GM da 2500 punti, anziché i soliti mostri da 2800, ho potuto notare l’enorme numero di tatticismi che sfuggono loro, alcuni molto complicati, altri meno. In generale, un gioco molto “sporco”, a conferma di quanto sia impossibile che giocatori “sconosciuti” comincino improvvisamente a giocare da GM non sbagliando praticamente mai. Quando vedo sequenze lunghe partite e tornei interi di mosse precise e prive di errori madornali, non ho bisogno di altre prove per capire cosa sta accadendo.

    • avatar
      DURRENMATT 17 Settembre 2015 at 14:39

      …”Gli scacchi sono un gioco che richiede la massima PRECISIONE ed ESATTEZZA.Altrimenti non si sta nemmeno giocando…a scacchi.”(RJF) 😉

      • avatar
        paolo bagnoli 18 Settembre 2015 at 18:01

        Il termine “precisione” era quello su cui insisteva Alekhine in alcuni suoi scritti.

  4. avatar
    Massimiliano Orsi 17 Settembre 2015 at 12:34

    Aggiungo anche qui quanto ho scritto su un blog “concorrente”, ovvero che l’8° posto di Rambaldi è il miglior risultato di sempre per un italiano nel mondiale U20. Precedentemente, il primato apparteneva a Francesco Scafarelli che giunse 9° a Copenhagen 1953, vincitore della finale B; quell’edizione, la seconda per questa classe di età, fu vinta dall’argentino Oscar Panno in un lotto di 20 partecipanti, tra i quali spicca il nome di un 18-enne Bent Larsen, giunto 6°.
    http://www.torneionline.com/loto_tornei_d.php?codice=1953DEN01&tipo=1

    In epoche più recenti, avevamo un 16° posto di Brunello nel 2006, un 15° di Vocaturo nel 2009, un 17° di Axel Rombaldoni nel 2011. Quest’ultimo era anche il migliore precedente risultato in termini di percentili, avendo Axel raggiunto l’86° percentile su 126 partecipanti. Rambaldi l’ha superato con l’87° percentile su 62 partecipanti.

    Dal calendario FIDE, noto anche che nel 2017 questa competizione si terrà per la prima volta in Italia, a Tarvisio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO Locco.Ro

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il Grau per il terzo millennio

Torre & Cavallo - Scacco!

Massimiliano ROMI - Scacchista istriano

In presa alta

La Difesa dei Due Cavalli

Il pellegrino spagnolo

La seconda porta

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Sempre più vicino

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta

Chianciano, 80 Campionato Italiano

    • 14 – 22 novembre 2020, h. 15:00

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli e la lista completa

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi