Crea sito

il Sommo Poeta e la scacchiera

Scritto da:  | 15 Maggio 2016 | 8 Commenti | Categoria: Cultura e dintorni, Scacchi e letteratura

13_Il precettore insegna le mosse

Che ci vado a fare scuola se lì non insegnano gli scacchi?” è una frase che tutti noi abbiamo, da sempre, attribuito al grande Bobby Fisher, ma è un falso storico!! In realtà il primo a dire ai propri genitori questa frase fu proprio il sommo poeta, Dante Alighieri.

Non tutti sanno che l’invenzione del gioco degli scacchi fu attribuita dai Greci  a Palamede: questa tradizione si ispira ad un famoso mosaico del pavimento della cattedrale di Pesaro, ove sono raffigurati per l’appunto Palamede e Odisseo che giocano a scacchi.

Una leggenda di origine orientale, invece, attribuisce l’invenzione degli scacchi a Sissa Nassir che la donò ad un re persiano che gli chiese cosa desiderasse per ricompensa; la richiesta di Nassir fu solo apparentemente molto modesta: chiese un chicco di riso per la prima casella, il doppio per la seconda, per la terza il doppio della seconda, per la quarta il doppio della terza, e così via, ma il conto del numero dei chicchi di riso non è presto fatto e conduce ad un numero davvero grande (si pensi, per farsi un’idea di questo numero, che quello che esprime la moltitudine di tutte le lettere di tutte le parole di tutti i libri del mondo non basterebbe per uguagliarlo ), al punto che, data l’impossibilità per il sovrano di mantenere la promessa, sentendosi preso in giro, anziché premiarlo, fece mozzare la testa al nostro Nassir.

dante piccolo

Sembra che anche il sommo poeta ne fosse un estimatore ed allora ci pare giusto tornare a parlare del suo rapporto con re, regine ed alfieri. Pare proprio che ne la Divina Commedia  e più precisamente nel Paradiso, canto XXVIII, versi 91-93, ci sia traccia del suo sapere scacchistico.

E’ verosimile ritenere che nei versi:

Lo incendio lor seguiva ogni scintilla;
Ed eran tante, che ‘l numero loro
Più che il doppiar degli scacchi s’immilla.

che descrivono il tripudio e lo splendore dei cori degli angeli e la loro numerosa moltitudine, Dante alluda proprio alla leggenda che ha come protagonista proprio il Sissa Nassir di cui sopra.

Che Dante sapesse fare questo calcolo o ne conoscesse il risultato mi sembra difficile da credere; è forse più facile comprendere il perché del ricorso, da parte del sommo poeta, alla similitudine ‘più che il doppiar degli scacchi s’immilla’ anziché all’aggettivo ‘infinito’ per indicare il numero degli angeli, come a dire che il numero degli angeli fosse infinito o quasi.

E’ però vero che Dante conosceva l’opera enciclopedista del vescovo di Siviglia Isidoro – che porrà nel Paradiso nella prima corona dei beati – che tratta anche della storia dei giochi, e conosceva pure i testi di Beda il venerabile – anche lui posto nel Paradiso insieme ad Isidoro – che trattano argomenti sacri e profani, tra i quali anche il gioco.

Dante doveva perciò avere una pur minima idea sul risultato del calcolo che si ottiene sommando le potenze di 2 crescenti da 0 a 63, cifra che indica il numero dei chicchi di riso della leggenda:

2 alla 0+2 alla 1+2 alla 2+2 alla 3+…….2 alla 61+2 alla 62+2 alla 63 = 184.467.440. 737.095.551.615

Uno sproposito di numero che con il sistema di numerazione romana sarebbe stato ben difficile, o forse impossibile, ricavare; fu il sistema di numerazione indo-araba importato in Europa da Leonardo Fibonacci che lo rese possibile.

Tale propensione per la scacchiera da parte del sommo poeta ci viene confermata dalle parole di Nicola Zingarelli – autore dell’omonimo vocabolario – che attribuisce al Dante “esperienza in ordine alla conoscenza del gioco e delle proprietà numeriche della scacchiera”.

Un amore, quello di Dante per gli scacchi, che ci viene confermato dal Villani (1280 – 1348) nella sua ‘Cronica’, in cui narra dell’arabo Buzzecca che, proprio nel 1265 – anno di nascita del sommo poeta, sfidò tre giocatori nella piazza principale di Firenze, lanciando la moda del gioco degli scacchi così come poi fece secoli dopo anche Bobby Fisher.

Comunque per assicurarmi un posto in paradiso, non si sa mai, porterò con me il seguente problema scacchistico, di mia composizione, insieme alla richiesta di poter accedere al paradiso dei musulmani che, con le 40 ragazze bellissime e perennemente vergini, mi ispira di più.

Il Bianco muove e matta in 5!!"

Il Bianco muove e matta in 5!!

Dante 2

avatar Scritto da: Mongo (Qui gli altri suoi articoli)


8 Commenti a il Sommo Poeta e la scacchiera

  1. avatar
    The dark side of the moon 15 Maggio 2016 at 14:37

    La soluzione è facile, penso che se porti quel problema, posto per te in Paradiso non ci sia 😐

    • avatar
      fabrizio 15 Maggio 2016 at 17:22

      Condivido! 😉 Credo proprio che ci voglia un piccolo sforzo in più per guadagnarsi il paradiso agognato da Mongo. Il Maligno si sentirebbe defraudato 👿

      • avatar
        Mongo 15 Maggio 2016 at 18:38

        Ops, credevo che il paradiso spettasse ai semplici!! :mrgreen:
        Beh, però le torri kamikaze ce le ho messe!! 😉

        • avatar
          fabrizio 15 Maggio 2016 at 19:46

          Buona risposta! San Pietro apprezzerà… e chissà che non si commuova! 🙂

  2. avatar
    fabrizio 15 Maggio 2016 at 17:29

    PS: ovviamente nell’articolo la formula deve leggersi “2 alla 0+ 2 alla 1+ …2 alla 62+ 2 alla 63” e non 20+21+…262+263.

    • avatar
      Mongo 15 Maggio 2016 at 18:35

      Giusto, ci ha fregato il cut/paste dal mio word processor. Grazie della segnalazione.

    • avatar
      Andrea 15 Maggio 2016 at 23:19

      Ancora più semplicemente 2^64-1

  3. avatar
    Marco 3 Giugno 2016 at 14:48

    Il fatto è che ci ha già pensato qualcun altro a portare quel problema con sé in Paradiso: si chiamava Pedro Damiano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO Locco.Ro

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La Difesa dei Due Cavalli

Torre & Cavallo - Scacco!

Nezhmetdinov – lezioni di fantasmagoria scacchistica dalle partite di un genio del gioco d’attacco

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Understanding the Sicilian

Sempre più vicino

A to Z Chess Tactics

Fabulous Fabiano

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
79 Campionato Italiano

    • 24 novembre – 5 dicembre, h. 15:00

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi