Crea sito

Le tre vite di Pavel Odes, terza vita

Scritto da:  | 13 settembre 2017 | 4 Commenti | Categoria: C'era una volta, Personaggi, Stranieri

E siamo infine giunti alla “terza vita” di Pavel Odes.

Nel 1936 giunge a Nottingham e partecipa al “Major A”, secondo per importanza dopo il famoso e grandioso torneo internazionale. E’ terzo, dopo Landau e Klein. Nell’aprile del ’37 gioca al torneo internazionale di Ostenda ed è quarto dopo Fine, Keres e Grob, poi, in autunno, vince un quadrangolare a Riga, per poi spostarsi in Lituania ed ottenere nazionalità e passaporto lituani.

Si ferma per qualche tempo nelle Repubbliche Baltiche partecipando ad incontri a squadre e giocando in seconda scacchiera sia contro la Lettonia che contro l’Estonia. A fine anno rientra in Gran Bretagna, trova casa a Londra ed avvia un’attività di mercante d’arte, e partecipa ad Hastings al Torneo B dove è secondo dopo Landau. Non abbandona comunque l’attività di organizzatore di tornei e manifestazioni varie e, nonostante gli venga offerta l’opportunità di divenire cittadino britannico, declina l’offerta conservando la sua cittadinanza lituana.

Ha passato i cinquant’anni ma ciò non gli fa rallentare l’attività agonistica; nell’aprile del ’38 è 5° a Margate, in agosto è primo a Brighton ed a settembre sfiora un clamoroso risultato, a Plymouth, dove ottiene il 50 % dei punti ma mette in serie difficoltà il campione mondiale Alekhine il quale riesce a strappare una faticosa patta. Al torneo di Capodanno di Hastings è settimo (4 su 9) e nel 1939 è secondo, dopo Prins, al torneo internazionale organizzato dal Birmingham Chess Club. A dicembre di quello stesso anno gioca presso lo Hampstead Chess Club al torneo organizzato dal National Chess Center, di fresca fondazione, ed è quarto. Nel marzo 1940, infine, divide il primo posto con Golombek al torneo pasquale di Londra.
Passano gli anni di guerra e nel gennaio 1946 troviamo il quasi sessantenne Paul List all’ottavo posto in uno dei numerosi “tornei della vittoria”, quello della Memorial Hall di Farringdon Street; in giugno è in Olanda al torneo celebrativo del ventennale dalla fondazione del Circolo di Zaandam ed è quinto col 50 % dei punti. Appena tornato in Gran Bretagna si trova arruolato nella squadra britannica per la sfida a squadre nel radio-match contro l’Unione Sovietica; è lituano, ma gli inglesi trascurano questo insignificante dettaglio e lo schierano in sesta scacchiera, dove List trova un osso troppo duro per i suoi denti, Kotov, contro il quale perde entrambe le partite.

Nel 1948 e nel 1950 List gioca al Campionato londinese ed è secondo in entrambe le occasioni e nel 1953, al torneo internazionale di Bognor Regis, è sesto (3 su 7). Quello stesso anno, il 25 maggio, dopo quattro giorni di partite, List, nonostante l’età ed il fatto che sia già sofferente per il male che lo porterà alla tomba, vince il Campionato Britannico Lampo (a cadenza 10 secondi) con un notevolissimo 15,5 su 18, ma il titolo non gli verrà riconosciuto, in quanto egli non ha mai rinunciato alla nazionalità lituana.
Morirà a Londra il 9 settembre del 1954.

avatar Scritto da: Paolo Bagnoli (Qui gli altri suoi articoli)


4 Commenti a Le tre vite di Pavel Odes, terza vita

  1. avatar
    Enrico Cecchelli 13 settembre 2017 at 11:08

    Bellissimo, grazie Paolo! ….. Quindi giocatore di tutto rispetto!!




    0
  2. avatar
    Ramon 13 settembre 2017 at 11:40

    Ennesimo capolavoro del nostro Paolo! ;)




    0
  3. avatar
    The dark side of the moon 13 settembre 2017 at 12:54

    Paolo, una curiosità: tutti questi ottimi lavori pubblicati sulla vita e partite di questi personaggi per lo più sconosciuti, li hai catalogati in qualche modo? Sarebbe uno spreco non farlo e una volta fatto magari ricavarci un e book, almeno.




    2
    • avatar
      paolo bagnoli 13 settembre 2017 at 18:00

      Non ho catalogato niente di niente, e non conservo nemmeno copia di quanto scrivo, anche se la cosa può apparire stupida. Se qualcuno vuole costruire un ebook con questo materiale, gli concedo volentieri la metà dei lauti quanto improbabili proventi (io non saprei nemmeno da dove cominciare…..).
      Ciao




      2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Torre & Cavallo - Scacco!

Porto Mannu Res. Hotel

Porto Mannu Residence Hotel

Understanding the Sicilian

Sempre più vicino

A to Z Chess Tactics

Fabulous Fabiano

Tornei in evidenza

Tornei in evidenza
Arvier – IV Open Grand Paradis

  • (30 Luglio – 5 Agosto 2017)

 

Capri – III Open Internazionale

  • (26 – 29 Ottobre 2017)

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
Semifinali Camp.to Italiano

    • 15 – 23 luglio, h. 15:30
    • (Moroni, Basso, Bruno, Bellia, Gilevych, Genocchio, Borgo, Pescatore, Sarno, etc.)

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi