Crea sito

Campionati del mondo Rapid e Blitz

Scritto da:  | 25 dicembre 2017 | 15 Commenti | Categoria: Campionati, Internazionale

Dal 15 al 17 Dicembre in Polonia (Katowice) si sono svolti i Campionati Europei rapid e blitz con le vittorie di Vavulin nel rapid e Zigalko nel bltitz. L’evento è passato quasi sottotraccia, infatti non c’era nessun big impegnato.

Ora, a distanza di pochi giorni, ci saranno i Campionati Mondiali di queste discipline e la sostanza cambia notevolmente: saranno presenti praticamente tutti i più grandi scacchisti nel maschile mentre nel femminile ci sono le rinunce delle sorelle Muzichuk di cui ne parleremo più avanti.

Il montepremi è stratosferico, 2 milioni di dollari complessivi dei quali 250.000 andranno ai vincitori delle due competizioni, si gioca a Riyad, in Arabia Saudita, dal 26 al 30 dicembre.

Nel Rapid la cadenza è 15’+10″; nel Blitz 3’+2″.

Questo il calendario di gioco (in Italia ci sono 2 ore in meno di fuso orario):

24 Dicembre
Arrivo dei giocatori
25 Dicembre Ceremonia di apertura
26 Dicembre
2:00 PM 1º giorno Rapid (rounds 1-5)
27 Dicembre
2:00 PM 2º giorno Rapid (rounds 6-10)
28 Dicembre
2:00 PM 3º giorno Rapid (rounds 11-15)9:00 PM Ceremonia di chiusura
29 Dicembre
2:00 PM 1º giorno Blitz (rounds 1-11)
30 Dicembre
2:00 PM 2º giorno Blitz (rounds 12-21)8:30 PM Ceremonia di chiusura
31 Dicembre
Partenza

I campioni in carica sono Ivanchuk nel rapid e Karjakin nel blitz, tra le donne Anna Muzichuk, che lo scorso anno aveva fatto il vuoto vincendo entrambe le competizioni.

Bene, detto ciò siamo pronti per seguire questo ennesimo evento per Soloscacchi, quindi caro compagno di viaggio preparati che si parte!

-No, in un Paese del genere, dove alle donne non è permesso neanche di guidare l’auto, vai da solo!-

-Ma noi andiamo a seguire le partite, sono solo pochi giorni, poi ho letto che a Settembre c’è stata una legge che andrà in vigore tra nove mesi e che permetterà alle donne di guidare. Riguardo al velo, la FIDE si è accordata con gli organizzatori ed ha ottenuto che le donne non saranno obbligate a indossare il velo islamico, questo fatto è stato secondo la FIDE il frutto di uno “storico accordo”, la prima volta che avviene qualcosa di simile per una competizione sportiva in Arabia Saudita.-

-E per quanto riguarda la questione circa gli israeliani: come potrebbero entrare in Arabia Saudita? Te lo ripeto: io non vengo in un posto del genere…  eppoi accennavi alle sorelle Muzichuk che hanno rinunciato. Perché non spiegarne il motivo?-

-Ok, allora questa è la dichiarazione di Anna, (detentrice dei due titoli):

“In a few days I am going to lose two World Champion titles – one by one. Just because I decided not to go to Saudi Arabia. Not to play by someone’s rules, not to wear abaya, not to be accompanied getting outside, and altogether not to feel myself a secondary creature. Exactly one year ago I won these two titles and was about the happiest person in the chess world but this time I feel really bad. I am ready to stand for my principles and skip the event, where in five days I was expected to earn more than I do in a dozen of events combined. All that is annoying, but the most upsetting thing is that almost nobody really cares. That is a really bitter feeling, still not the one to change my opinion and my principles. The same goes for my sister Mariya – and I am really happy that we share this point of view. And yes, for those few who care – we’ll be back!”

In sostanza dice che rinuncerà a difendere i propri titoli perché non vuole giocare secondo regole imposte dal regime saudita, rinuncia con molto dispiacere anche perché a livello economico avrebbe guadagnato come quanto in una dozzina di eventi messi insieme. L’elemento più sconvolgente di questa rinuncia è l’indifferenza che secondo Anna c’è stata da parte del movimento. E’ felice invece che sua sorella Mariya ha condiviso e attuato anche per lei questa scelta. Conclude poi dicendo, a quei pochi a cui importa: torneremo!-

-BRAVISSIME! io sto con le sorelle Muzichuk, ancora una volta la FIDE ha fatto una altra pessima figura. Ma lo sai che la lista dei giocatori è fino all’ultimo in forse perché ci sarebbero dei problemi con i visti d’ingresso di alcuni giocatori? E’ allucinate! Eppoi vogliamo parlare della politica di questo Paese? Anche se l’Occidente continua a farci commercio, è palese che l’Arabia Saudita NON RISPETTA i diritti fondamentali dell’individuo. C’è una monarchia al potere che governa il proprio popolo attraverso una dittatura delle più odiose. Sai cosa stanno facendo nello Yemen?, la crisi nei confronti del Libano e dell’Iran; ne ho talmente tante di notizie che potrei parlartene fino a domani-

-Devo darti ragione, seguiremo il Campionato sul web. Voi amici di SoloScacchi, avrete aggiornamenti sui commenti dell’articolo, come al solito.-

avatar Scritto da: The dark side of the moon (Qui gli altri suoi articoli)


15 Commenti a Campionati del mondo Rapid e Blitz

  1. avatar
    The dark side of the moon 26 dicembre 2017 at 12:45

    Questo evento, come preventivato si è già trasformato in un qualcosa di anomalo.
    Purtroppo anche nel 2018 e 2019 i mondiali si terranno in Arabia Saudita, l’accordo raggiunto tra la FIDE e il Paese arabo è triennale…. :p
    Ci sono stati, come detto, problemi per i visti che sono stati assicurati ai giocatori provenienti da Iran e Qatar anche se per ragioni di sicurezza le autorità saudite hanno proposto che i giocatori del Quatar giochino sotto la bandiera FIDE…. :o
    Nulla da fare per gli atleti israeliani.
    Nel frattempo ci sono state parecchie defezioni riguardanti molti importanti giocatori: Kramnik, Giri, So, Caruana, Navara, Adams, Kamsky, Nakamura, Dominguez e Jakovenko.
    Complimenti alla FIDE e al suo presidente che ci ha regalato l’ennesimo scempio; il mondo degli scacchi poteva farne benissimo a meno.
    Per chi volesse seguire le partite: chess24.com




    1
    • avatar
      Jas Fasola 26 dicembre 2017 at 20:25

      Messa così sembra che diversi tra i migliori abbiano disertato questi mondiali. In realtà vi partecipano 70 dei migliori 100, mentre lo scorso anno sono stati solo 50! E’ stato quindi un successo.




      1
      • avatar
        The dark side of the moon 26 dicembre 2017 at 21:24

        Successo de che?
        Quando un Paese nega il visto a degli atleti perché di nazionalità non gradita mentre ad altri “consiglia” di giocare sotto la bandiera FIDE, di quale successo parli?
        E’ una vergogna, punto!
        Per quanto riguarda la statistica è semplicemente ridicolo e fuorviante prendere in esame i primi 100 atleti, semmai bisogna farla sui primi 20-30 top player, altrimenti c’è malafede.
        Quando si toccano certi argomenti è meglio essere seri che le dittature non scherzano.




        1
        • avatar
          Jas Fasola 27 dicembre 2017 at 10:37

          Credo tu non sia in malafede ma senz’altro sei poco informato e con molti preconcetti.

          Se vai a vedere i mondiali dello scorso anno vedrai che Kramnik, Giri, So, Caruana, Navara, Adams, Kamsky (da te citati come “importanti defezioni”) non erano presenti. Nemmeno vi erano Fedoseev, Ding Liren, Wang Hao e altri che lo sono quest’anno.

          Per quanto riguarda il visto agli atleti israeliani sul suo sito facebook Susan Polgar (come noto di famiglia ebrea) ha scritto:
          “This problem is not isolated to chess. The United Nations repeatedly condemned Israel over the years (https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_United_Nations_resolutions_concerning_Israel). This is a global situation.”
          Nello stesso post la Polgar comprende le posizioni di tutti (quelli che sono andati e quelli che non sono andati), anche se per lei alcune cose non sono giuste (come non far giocare gli israeliani). Io penso che sia ragionevole e sono d’accordo con lei.




          1
          • avatar
            The dark side of the moon 27 dicembre 2017 at 14:17

            Preconcetti di cosa?
            Premesso che di quello che dice la Polgar non me ne può fregare de meno, è vero o no che è stato vietato il visto agli israeliani?
            E’ vero o no che agli atleti dei Paesi non graditi è stato “consigliato” di giocare sotto la bandiera FIDE?
            Fai la statistica sui primi 20-30 giocatori se vuoi fare un paragone con lo scorso anno e inoltre tieni ANCHE conto che per incentivare una numerosa partecipazione è stato messo in palio un montepremi enorme, quasi anomalo di 2 milioni di dollari…
            Questi sono FATTI non preconcetti.




            1
  2. avatar
    paolo bagnoli 26 dicembre 2017 at 18:27

    Qualche Stato che stanziasse un monte premi inferiore? No? Per altri due anni dovremo sorbirci i pecorai coi tovaglioli in testa solo per il fatto che si sono ritrovati seduti su un mare di petrolio? Ma mi faccia il piacere…
    Però dal 2018 una donna potrà guidare (essendo comunque considerata una puttana… ).




    0
  3. avatar
    The dark side of the moon 26 dicembre 2017 at 19:33

    Da quello che ho capito l’offerta degli arabi era “irrinunciabile” e forse l’unica.
    Oggi comunque si sono giocati i primi 5 turni del torneo rapid; nel maschile conducono Fedoseev e Jobava con 4.5/5, nel Femminile Ju Wenjun (5/5) è in testa a punteggio pieno per la gioia di Mongo :(




    0
  4. avatar
    paolo bagnoli 27 dicembre 2017 at 17:48

    Se è vero che l’offerta dei Sauditi era irrinunciabile o forse l’unica, qualcosa non funziona nei ranghi federali; o dovevano muoversi prima o in diverse direzioni. Se invece la vogliamo buttare in caciara pro o contro Israele attaccandoci ai diritti umani dei Palestinesi, allora – sempre parlando di diritti umani – possiamo escludere giocatori cinesi, iraniani, somali, turchi, e – perché no? – russi, e l’elenco potrebbe proseguire…




    1
  5. avatar
    Giancarlo Castiglioni 27 dicembre 2017 at 18:09

    Io sono sempre contrario a sanzioni e boicottaggi di regimi dittatoriali.
    I contatti con l’esterno portano inevitabilmente ad aperture e miglioramenti della situazione.
    In questo caso aver ottenuto che le donne possano giocare a capo scoperto è un importante passo avanti.
    Al mondiale femminile in Iran non era stato possibile.




    2
    • avatar
      The dark side of the moon 27 dicembre 2017 at 19:24

      Le donne possono giocare a capo scoperto e sicuramente è positivo, qualcosa di buono c’è stato.
      Oggi seconda giornata del rapid, nel maschile resiste in testa Fedoseev con 8/10 seguito da Anand, Svidler e Wang a 7,5/10.
      Nel femminile identica situazione con la Ju che si conferma in testa 8/10 seguita da una terzetto composto da Gorachkina, Danelian e Dzagnidze a 7,5/10.
      Domani ultimi 5 turni del rapid.




      1
  6. avatar
    The dark side of the moon 28 dicembre 2017 at 19:32

    ANAND campione del mondo rapid!
    L’indiano vince lo spareggio contro Fedoseev (2-0) dopo aver concluso il torneo con 10,5/15 imbattuto.
    Questo il podio:
    1 Anand, Viswanathan (IND) 10½/15
    2 Fedoseev, Vladimir (RUS) 10½/15
    3 Nepomniachtchi, Ian (RUS) 10½/15

    Tra le donne dominio cinese:
    1 Ju Wenjun (CHI) 11,5/15
    2 Lei Tingjie (CHI) 11/15
    3 Paehtz Elisabeth (GER) 10,5/15

    Domani subito in scena il Campionato Blitz con le prime 11 partite!




    0
  7. avatar
    Giancarlo Castiglioni 28 dicembre 2017 at 22:12

    Altra delusione per Carlsen dopo i due secondi posti dell’anno scorso.
    Partito malissimo con una sconfitta e un pareggio era risalito e all’ultimo turno era in testa da solo.
    Ha perso l’ultima col bianco contro Grishuk ed è arrivato 5°.
    Notevole il finale vinto contro Fedoseev dove con tecnica impressionante è riuscito sfruttare un vantaggio praticamente inesistente.




    1
  8. avatar
    The dark side of the moon 29 dicembre 2017 at 18:48

    Classifica primi 11 turni.
    Uomini:
    1.Karjakin 9/11
    2.Vachier-Lagrave Maxime 8,5/11
    3.Svidler 8/11
    4.Wang Hao 8/11
    5.Ding Liren 8/11
    6.Yu Yangyi 8/11
    7.Le Quang Liem 8/11
    8.Mamedyarov Shakhriyar 8/11

    Donne:
    1.Cramling Pia 9,5/11
    2.Dzagnidze Nana 8,5/11
    3.Gunina Valentina 8,5/11

    Carlsen (7/11) rischia di restare a secco di titoli se domani non chiuderà alla grandissima.
    La Cramling a 54 anni realizza una performance incredibile, vediamo se tiene domani.




    2
  9. avatar
    Giancarlo Castiglioni 30 dicembre 2017 at 18:24

    Carlsen ce l’ha fatta con una prestazione mostruosa.
    Oggi 9 su 10 con patta finale con Aronian a torneo già matematicamente vinto.
    Un punto e mezzo di vantaggio su Karjakin e Anand.
    Mi aveva impressionato il finale rapid con Fedorosev, ma nel blitz Carlsen si è superato: con Harikrishna e Mamedyarov ha vinto due finali semplici e assolutamente patti!
    Naturalmente era in vantaggio di tempo, come sempre in questo torneo, e gli avversari hanno sbagliato, ma è difficilissimo inventare problemi per l’avversario quando nella posizione non c’è assolutamente nulla.
    Questo contro GM oltre 2700.




    1
  10. avatar
    The dark side of the moon 30 dicembre 2017 at 19:12

    Riepilogo finale.

    Blitz Uomini:
    1.Carlsen 16/21
    2.Karjakin 14,5/21
    3.Anand 14,5/21
    Carlsen oggi impressionante, notevole anche la prestazione di Aronian a cui non basta 8,5/10 per entrare nel podio. Grande prova di Anand che finisce terzo, tra le rapid e le blitz, 36 partite (15+21), l’indiano ha perso solo una partita blitz!

    Blitz donne:
    1.Dzagnidze 16,5/21
    2.Gunina 16/21
    3.Ju Wenjun 14/21
    La Cramling fuori dal podio dopo la grande performance di ieri.




    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Torre & Cavallo - Scacco!

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Understanding the Sicilian

Sempre più vicino

A to Z Chess Tactics

Fabulous Fabiano

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
Cosenza, CIA 2017

    • 29 novembre – 10 dicembre, h. 10:00
    • (Godena, David, Moroni, Stella, Valsecchi, Sonis, Brunello, Gilevych, Genocchio, Garcia Palermo, Dvirnyy)


Roma Città Aperta

    • 3 – 10 dicembre, h. 16:30
    • (Sibilio, Corvi, Landi, Pitzanti, Martorelli, Ferretti, etc.)

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi