Crea sito

Manoscritti

Scritto da:  | 15 Giugno 2020 | 7 Commenti | Categoria: C'era una volta, Personaggi, Stranieri

L’attuale partita in corso che vede affrontare una selezione di amici soloscacchiani opposti al veneto Pier Luigi Basso, si disputa attorno a degli intricati sentieri olandesi. Fatto che mi ha tornato alla mente un’altra gara a medesimo tema oggetto di attenzione nei manoscritti che seguono.

Prokop, 1924, il Bianco muove e vince

Esteban Canal in azione durante il vittorioso torneo di Reus del 1936


Auguroni alla combriccola di scapestrati che si sono imbarcati nell’impresa!

avatar Scritto da: Luca Monti (Qui gli altri suoi articoli)


7 Commenti a Manoscritti

  1. avatar
    Martin 15 Giugno 2020 at 07:56

    Ancora un capolavoro del nostro Luca: grazie!!!

    1
  2. avatar
    Uomo delle valli 15 Giugno 2020 at 08:25

    Proprio bello. Signor Monti, le posso domandare da cosa è nata questa sua passione per la figura di questo grande scacchista? Ci vuole raccontare qualcosa?

    • avatar
      Luca Monti 15 Giugno 2020 at 11:39

      Non saprei nemmeno io di preciso. Intanto leggo che Uomo delle valli lo definisce grande scacchista ed è un buon punto di partenza. Di sicuro io sottolinerei anche la grandezza dell’uomo. Suo, Luca Monti, Vallio Terme BS.
      Ora non mi rimane che scavalcare gli idranti, vetture, cespugli e strisce pedonali del CAPTCHA che, con la mia vista da talpa……………..

      1
  3. avatar
    Bayes 15 Giugno 2020 at 12:46

    Complimenti anche da parte mia, caro Luca.
    Se posso solamente rilevare un dettaglio curioso, relativo ad un’epoca che fu, mi ha colpito non poco la definizione che dà Canal dei due pedoni neri nello studio di Prokop: “i due negretti”.
    Oggi tutti griderebbero allo scandalo ma io non ci vedo nulla di offensivo. Pensiamo infatti al titolo di un romanzo stupendo di Conrad: “The Nigger of the “Narcissus”.
    Altri tempi, mi rendo conto.
    Ancora complimenti!

    • avatar
      MaurizioD 17 Giugno 2020 at 17:02

      A proposito di titoli di romanzi ciò mi ricorda il caso del titolo di uno dei romanzi più noti di Agatha Christie cioè “Dieci piccoli indiani”, così è conosciuto ancora oggi in Italia, ebbene quando uscì in Inghilterra il titolo originale era “Ten little niggers” ovvero “Dieci piccoli negretti” dalla filastrocca che compare nel romanzo, ma quando uscì negli Stati Uniti il titolo fu modificato in “And ten there were none” proprio per non urtare la popolazione di colore. E gli indiani allora poverini?

  4. avatar
    Fabio Lotti 15 Giugno 2020 at 14:46

    Salutone a Luca che ammiro per questa sua grande passione.

  5. avatar
    Luca Monti 17 Giugno 2020 at 20:10

    Comunque Canal con “due negretti” riferiva i due PPNe6 e a4. Qui non c’entra Agatha Christie o Conrad.Loro si che attribuivano il significato a persone.Ogni bene a tutti,Luca Monti,Vallio Terme BS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO Locco.Ro

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torre & Cavallo - Scacco!

In presa alta

La Difesa dei Due Cavalli

Il pellegrino spagnolo

La seconda porta

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Sempre più vicino

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
79 Campionato Italiano

    • 24 novembre – 5 dicembre, h. 15:00

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi