Strane Aperture…

Scritto da:  | 4 Settembre 2021 | 12 Commenti | Categoria: Aperture, Teoria e Studio

In questo articolo parlo di quattro mie partite a Scacchi iniziate con Aperture inusuali.

La prima partita, della quale riporto soltanto le prime 32 mosse, è stata giocata nel 19° Torneo Internazionale “Città di Montecatini Terme”, Open A, secondo turno; il mio avversario era un Candidato Maestro, io di categoria Prima Nazionale:

Si tratta dell’Apertura Sokolsky. «Presente sporadicamente in alcune partite del XIX secolo, è conosciuta anche con il nome di Orangutan, epiteto scherzosamente affibbiatogli da Tartakower, ma in genere si preferisce il nome più serio di Apertura Sokolsky, dal giocatore sovietico che negli anni ’60 del XX secolo scrisse una monografia sull’argomento» (Il Libro Completo delle APERTURE del Maestro Claudio Pantaleoni, Ed. Le Due Torri 2010, p. 561).

Posizione dopo 31.Txf6

Il mio avversario ha commesso un errore piuttosto grave alla 28° mossa; se avesse giocato 28.c6 al posto di 28.Txa6, si sarebbe ritrovato in vantaggio (28…dxe2 29.Te1). Io, da parte mia, ho commesso un errore abbastanza grave alla 31° mossa; come si può verificare non troppo difficilmente, 31…Dg2+ mi avrebbe consentito di vincere rapidamente: ad esempio, 32.Rg4 Te4+ 33.Tf4 h5+ 34.Dxh5 De2+ 35.Rh4 Ae7+ ecc., o 32.Rh4 Dxh2+ 33.Rg4 g6 ecc. Dopo 31…Dxf6 32.Dxf6 gxf6, comunque, conservavo un certo vantaggio ma, a causa soprattutto dello Zeitnot, ho perso la partita, abbandonando alla 61° mossa.

La seconda partita, che riporto integralmente, è stata giocata nel 4° Festival Internazionale “Mare d’Inverno” svoltosi a Gabicce Mare, Torneo B, sesto e penultimo turno; il mio avversario era austriaco:

Si tratta dell’Attacco Grob. «Questa Apertura prende il nome dal Maestro svizzero Henri Grob che negli anni ’40 del XX secolo scrisse una monografia sull’argomento e ne sperimentò gli sviluppi in centinaia di partite per corrispondenza fino agli anni ’70» (Il Libro Completo delle APERTURE, p. 564).

Il mio avversario ha commesso un errore palese giocando 16.Rd2 (dopo 16.O-O Ae6 17.Cd2 Dd7 18.b4 Cc6 avrei avuto soltanto un leggero vantaggio), e una svista decisiva giocando 17.Cd5.

Con il Bianco, ho utilizzato l’Apertura Clemenz 1.h3 – che prende il nome dallo scacchista estone Hermann Clemenz, il quale la praticò nella seconda metà del XIX secolo – nel 13° Torneo Internazionale “Città di Spilimbergo”, agosto 2015, Open B, settimo e ultimo turno, contro un Candidato Maestro (la partita è terminata patta):

Sempre con il Bianco, ho utilizzato l’Apertura Anderssen 1.a3 – che prende il nome dal famoso scacchista tedesco Adolf Anderssen, il quale la praticò nella seconda metà del XIX secolo – nel 17° Open Settimanale svoltosi all’Accademia Scacchistica Romana, ubicata nella Capitale, settembre-ottobre 2017, sesto e penultimo turno, ancora contro un Candidato Maestro (la partita è terminata con la mia sconfitta):

In queste ultime due partite io avevo il Bianco, ma aprire con 1.h3 oppure 1.a3 equivale ad avere sostanzialmente il Nero, nel primo caso con un Pedone in h6 invece che in h7 e nel secondo caso con un Pedone in a6 invece che in a7… Se il giocatore con il Nero rispondesse a 1.h3 con 1…h6 o 1…a6, oppure a 1.a3 con 1…a6 o 1…h6, tuttavia, il giocatore con il Bianco tornerebbe ad avere effettivamente il Bianco…

Si considerino ora le seguenti quattro sequenze di due mosse ciascuna:

1.h3 h6 2.a3 a6, 1.h3 a6 2.a3 h6, 1.a3 a6 2.h3 h6, 1.a3 h6 2.h3 a6;

esse conducono tutte alla posizione rappresentata nel diagramma sottostante:

Il giocatore con il Bianco per due volte tenta di avere sostanzialmente il Nero, ma il giocatore con il Nero per due volte glielo impedisce risolutamente…

Il giocatore con il Nero, però, alla prima oppure alla seconda mossa potrebbe proseguire diversamente…!

avatar Scritto da: Giorgio Della Rocca (Qui gli altri suoi articoli)


12 Commenti a Strane Aperture…

  1. avatar
    Filologo 4 Settembre 2021 at 19:55

    Il nome Orang-Utang per 1.b4 fu assegnato da Tartakower dopo aver visitato lo zoo di New York durante il torneo del 1924. Il fondatore dell’ipermodernismo restò così colpito dalla simpatia di un Orango da promettergli la dedica nella partita che avrebbe giocato quel pomeriggio. E quel pomeriggio con Maróczy giocò appunto 1.b4. La partita finì patta.

  2. avatar
    The dark side of the moon 5 Settembre 2021 at 10:20

    Aperture del genere le giocherei soltanto sotto tortura o per scherzo.. 😜
    Contro un giocatore impreparato potrebbero avere l’ “effetto sorpresa” ma bisogna conoscere bene la teoria e comunque contro un giocatore forte sono sempre sconsigliate.
    Però gli scacchi sono anche divertimento e ogni tanto nei tornei (classifica permettendo) qualche “coup de théâtre” ci sta! 👍

    • avatar
      il Piceno 7 Settembre 2021 at 10:20

      Aperture interessanti ma giusto per una semilampo. Vi siete mai chiesti perché, per esempio, in un incontro di campionato del mondo non siano mai state giocate? ;)

      • avatar
        lordste 20 Settembre 2021 at 15:24

        Beh basta solo vedere che negli esempi riportati dall’articolista, lo “score” delle aperture inusuali è stato un deludente 1,5/4 da bianco, e con l’unica vittoria (con la Sokolsky, forse tra le quattro la linea meno sballata) arrivata solo in finale in Zeitnot ribaltando una posizione inferiore

        Mi piace 1
  3. avatar
    Giorgio Della Rocca 6 Settembre 2021 at 15:06

    Ecco la partita Tartakower vs Maróczy (New York, 1924) menzionata da Filologo.
    Segnalo altre tre partite, la prima iniziata con l’Apertura Sokolsky, la seconda e la terza (quest’ultima blitz, oltremodo originale…) con l’Attacco Grob:
    McNab vs Miles (Oxford, 1967)
    Basman vs Miles (Manchester, 1981)
    Motore scacchistico Rybka vs Nakamura (Internet Chess Club, 2008)

    Da qualche mese, i commenti agli articoli di SoloScacchi sono abbastanza radi.
    Chissà, forse certuni penseranno che per accedere al blog occorra un Green Pass virtuale…

    • avatar
      Patrizia 7 Settembre 2021 at 23:53

      Sarà l’effetto riaperture…

      Mi piace 1
      • avatar
        Giorgio Della Rocca 8 Settembre 2021 at 11:12

        Ricordo che al 17° Open Settimanale dell’Accademia Scacchistica Romana, citato nell’articolo, hai partecipato anche tu.
        Noi due, però, non ci siamo ancora mai incontrati sulla scacchiera.

        • avatar
          Patrizia 8 Settembre 2021 at 16:37

          Meno male, mi sembri piuttosto ferratello!

  4. avatar
    Uomo delle valli 6 Settembre 2021 at 17:23

    molto interessante come sempre

    • avatar
      Giorgio Della Rocca 8 Settembre 2021 at 16:25

      Ti ringrazio dell’interessamento costante ai miei articoli, Valligiano.

  5. avatar
    Fabio Lotti 20 Settembre 2021 at 15:30

    Complimenti anche da parte mia

  6. avatar
    Giorgio Della Rocca 20 Settembre 2021 at 19:40

    Ringrazio anche tutti gli altri intervenuti.

    Voglio ricordare che io e LordSte abbiamo partecipato al Torneo B del 6° Festival Scacchistico Internazionale di Lignano Sabbiadoro, svoltosi nella cornice del Bella Italia Village nell’agosto 2020 – il primo torneo di Scacchi in modalità anticovid-19 che io abbia disputato.

    Io e LordSte, io e Fabio Lotti, io e Giancarlo Castiglioni, però, non ci siamo ancora mai incontrati sulla scacchiera (risiedo nell’Agro Pontino, e dal terrazzo della mia abitazione vedo il Promontorio del Circeo…).

    Promontorio del Circeo

    Mi piace 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO Locco.Ro

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il Grau per il terzo millennio

Torre & Cavallo - Scacco!

Massimiliano ROMI - Scacchista istriano

In presa alta

La Difesa dei Due Cavalli

Il pellegrino spagnolo

La seconda porta

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Sempre più vicino

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta

Chianciano, 80 Campionato Italiano

    • 14 – 22 novembre 2020, h. 15:00

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli e la lista completa

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi