Enfiteusi

Scritto da:  | 16 Marzo 2023 | 8 Commenti | Categoria: Attualità

Noto che l’argomento introdotto da Castiglioni sulla valenza dell’operato delle ONG ha riscosso notevole interesse in chi segue SoloScacchi.
Non sono d’accordo sul giudizio finale che ne esce e che induce a una buona dose di cinismo se condiviso, ma tant’è….
Vorrei invece richiamare l’attenzione su alcuni dati di fatto e dei quali non mi pare si sia colta l’importanza nel trattare gli argomenti che ne derivano:

Anni fa Cina e Emirati Arabi stipularono con dittatori dell’Africa nera – auto-nominatisi “generali“ – dei contratti di enfiteusi per cui pagando quanto convenuto acquisivano , ciascuno dei due Stati citati, la piena disponibilità in Africa nera di territori vasti quanto due regioni nostre e questo per la durata di 66 anni o addirittura 99 anni-

A questo punto è bene precisare che l’enfiteusi è un diritto reale di godimento previsto dalle leggi: La sua adozione risale all’epoca romana . Attiene in genere a terreni agricoli e l’enfiteuta, diviene di fatto il padrone. Nei tempi andati era un istituto praticato anche nelle nostre campagne
Motivo conclamato della stipula di tali contratti di cui qui ci interessiamo:
Per la Cina la sovrappopolazione esistente sul proprio territorio nazionale per cui i raccolti agricoli in madre patria non sono più sufficienti e di qui la necessità della soluzione adottata;
Per gli Emirati , i deserti – terreni aridi – rappresentano larga parte del territorio nazionale e non consentono coltivazioni sufficienti in territorio metropolitano e dunque…
Ma a questo punto sorge un problema di notevole gravità: della popolazione nativa africana– che è poi la vera proprietaria dei terreni stessi ma non conta niente nella faccenda…– che farne?.
E’ mia opinione che qui nasce e si sviluppa la piaga spaventosa degli scafisti. Si perché chi nasce in quelle terre ha diritto di viverci, sia pure immerso nella miseria più nera (e detto tra parentesi andrebbe aiutato a emanciparsi. Ma questa è un’altra storia))-

Che farne dunque dei nativi?
La soluzione, secondo me trovata, fu a un dipresso questa:
Gli anziani lasciarli come e dove sono: ci penserà madre natura , magari a breve, a toglierli dalla circolazione : Tanto loro non procreano più…..
I giovani, invece, vanno fatti sloggiare perché —-procreano .
Come farli emigrare?? Ed ecco sorgere l’era degli scafisti. Ma chi li paga ?
Che i diretti interessati -cioè i giovani e giovanissimi di cui trattiamo – abbiano disponibilità finanziarie per …risparmi accumulati nel tempo oppure che essi abbiano parenti facoltosi che pagano per loro,è secondo me un’altra grossa balla. In origine sono convinto che abbiano pagato ancora una volta Cina ed Emirati
Da un lato si dice che ai nativi una giornata di lavoro in loco gli viene remunerata (?) con ….due euro e dall’altra che hanno risparmi o li hanno loro congiunti già emigrati e che generosamente pagano gli scafisti per loro:. Ripeto: per me sono grosse balle..
La meta prescelta, è l’Europa e in prima battuta i Paesi Mediterranei. Quanto al pagamento del viaggio sono convinto ancora una volta che in origine e limitatamente ai nativi dei terreni acquisiti in enfiteusi ,ancora una volta se li sono accollate Cina ed Emirati pur di toglierseli dai piedi –
Direte: ma se cosi fosse l’Europa intera sarebbe insorta contro i due Stati suddetti: Sbagliato:
Provate per un istante a far mente locale sull’importanza dei mercati cinese e arabo per i Paesi Europei industrializzati che ricevono obtorto collo questi poveri emigranti e allora tutto si salda e tutti – per un motivo e per l’altro hanno avuto ed hanno interesse a mantenere questo stato di cose. Si, ma dove andremo a finire ?

P.S. Tralascio di commentare le tragedie che per empatia si sono verificate e- purtroppo – si verificano in altri Stati per motivi politici. –

avatar Scritto da: Antonio Pipitone (Qui gli altri suoi articoli)


8 Commenti a Enfiteusi

  1. avatar
    Uomo delle valli 17 Marzo 2023 at 09:34

    sempre sagge le parole del maestro pipitone

  2. avatar
    Paolo Landi 17 Marzo 2023 at 10:04

    Interessante articolo. L’enfiteusi, istituto anacronistico che suscita in me lontani ricordi universitari…Certo se questo è il modo di aiutarli a casa loro, come si sente spesso dire in giro pilatescamente, i fenomeni migratori in futuro di certo aumenteranno.

    Mi piace 1
  3. avatar
    Giancarlo Castiglioni 17 Marzo 2023 at 16:27

    Come ho scritto in precedenza sono completamente in disaccordo.
    I cinesi comprano o affittano terreni per coltivarli, quindi hanno bisogno di manodopera, non credo abbiano il problema di cacciare gli abitanti.
    Mediamente i migranti non sono contadini poveri, sono classe media locale, con una certa istruzione e con i mezzi per pagarsi il viaggio.
    Capisco che sia difficile crederlo, anche a me sembrava impossibile, ma proprio in questi giorni ci sono le testimonianze dei naufraghi che dicono di aver pagato migliaia di Euro per il viaggio.
    Certo chi racconta balle non manca.
    Crosetto e Taiani danno la colpa alla Wagner.
    Mattarella da la colpa ai cambiamenti climatici.
    Per finire non capisco perché il mio giudizio finale si possa definire cinico.
    Il cinismo io lo vedo nelle pubblicità televisive che fanno vedere bambini ciechi o malati per raccogliere donazioni.

    Mi piace 6
  4. avatar
    PIPITONE ANTONIO 17 Marzo 2023 at 18:20

    Stiamo ai fatti:
    L’enfiteusi che Cina ed Emirati hanno contrattato con dittatori africani vede i nativi privati di loro territori in cambio di niente . E questo è un fatto certo:
    Per capirci: Parliamo di una estensione di terreni pari a quattro regioni italiane non di noccioline….
    Dire che in Africa – quell’Africa – esista una classe media che disponga di risorse per pagarsi il viaggio attraverso il deserto e la traversata in mare per un sospirato posto di lavoro lasciamolo credere a chi vuole…
    A me pare gente a cui hanno lavato il cervello per indurli a sgomberare dal suolo natìo sul quale certamente non potranno più tornare. Poi vi saranno anche altre motivazioni….

    Mi piace 2
  5. avatar
    Fabio Lotti 17 Marzo 2023 at 18:33

    A me pare che su certi argomenti così complessi è difficile avere una verità assoluya. Almeno io non ci riesco.

    • avatar
      Paysandu 17 Marzo 2023 at 18:54

      L’assoluya??
      Fabio, è un alleluia di assoluzione oppure
      un semplice assolo di soia? =))

      • avatar
        Fabio Lotti 18 Marzo 2023 at 17:58

        Caro Pay e poi sandu
        troppo facile prendere in giro e sbeffeggiare in anonimato, dando magari fastidio anche agli altri. Ho un’idea. Sentiamo Martin se può aprire uno spazio tutto nostro dal possibile titolo “Botte da orbi” dove darcele di santa ragione, ognuno con il suo bel nome e cognome. Martin, si può?…

        • avatar
          La redazione di SoloScacchi 18 Marzo 2023 at 21:13

          Fabio, ciao, sta tranquillo: se Paysandu non la smette gli tocca trovarsi un altro blog per le sue bischerate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO Locco.Ro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La Palestra dei Finali

Chess Lessons from a Champion Coach

Torre & Cavallo - Scacco!

Strategia di avamposti

I racconti del Grifo

57 Storie di Scacchi
2700chess.com for more details and full list

Ultimi commenti

Problema di oggi