Brillantezze a Marostica

Scritto da:  | 9 Settembre 2023 | 3 Commenti | Categoria: Attualità

Lo scorso 2 settembre la suggestiva Partita a scacchi con pezzi viventi di Marostica, nel Vicentino, ha compiuto 100 anni!

 

Secondo una leggenda, nel 1454 il governatore locale Taddeo Parisio dovette decidere se dare in moglie la figlia maggiore Lionora a Vieri da Vallonara o a Rinaldo da Angarano, due nobili che si erano innamorati di lei. Giacché nella Repubblica di Venezia, cui Marostega apparteneva, erano stati vietati i duelli per questioni d’amore, il governatore stabilì che i contendenti si sarebbero sfidati in una partita a scacchi con pezzi viventi, alla presenza del popolo: il vincitore avrebbe sposato la figlia maggiore Lionora, il perditore avrebbe avuto in moglie la figlia minore Oldrada. Vinse Vieri da Vallonara, il preferito di Lionora!

L’idea iniziale della partita a scacchi con pezzi viventi giocata in piazza a Marostica è dovuta a uno studente universitario, Francesco Pozza. La prima edizione, alla quale era presente Gabriele D’Annunzio, si svolse il 2 settembre 1923, la seconda edizione si svolse il 12 settembre 1954 (500 anni dopo la presunta vicenda amoroso-scacchistica…).

Nelle varie edizioni sono state rappresentate a Marostica partite celebri. Qui ne mostro due (la prima è quella cui si riferisce il video), corredandole entrambe di un commento:

L’Apertura fu il Gambetto di Re accettato. Il primo errore di una certa entità si verificò da parte del Bianco: 18.Ad6 (corretto sarebbe stato 18.Cc7+ Rd8 19.Te1, e il Bianco si sarebbe trovato in leggero vantaggio). Anche la risposta del Nero 18…Axg1, tuttavia, costituì un errore di rilievo. Dopo 18…Dxa1+ 19.Re2 Db2 20.Rd2 Axg1, invece, la partita sarebbe stata ancora aperta, come osservò già Wilhelm Steinitz nel 1879; a 21.e5 il Nero avrebbe potuto rispondere 21…Aa6, aprendo una via di fuga al suo Re.

In un articolo pubblicato su una rivista francese nel 1851, poco tempo dopo la partita, lo stesso Kieseritzky sostenne che essa era terminata con 20.Re2, ed è per questo motivo che io l’ho riportata così [si veda lo scritto The Immortal Game (Anderssen v Kieseritzky) di Edward Winter].

Generalmente la si trova prolungata nel modo seguente: 20…Ca6 21.Cxg7+ Rd8 22.Df6+ Cxf6 23.Ae7#, dove il Nero regala al Bianco un’elegante combinazione di Matto in 3 mosse, con il sacrificio della Donna. Giocando 20…Aa6, però, il Nero avrebbe potuto resistere, probabilmente, molto più a lungo.

 

In realtà, sussistono dubbi sia sulla data esatta dello svolgimento sia sulla sequenza effettiva delle mosse della partita (nella fattispecie, dalla 9° mossa in poi); a tal proposito, io ho sposato le ipotesi che mi sembrano più plausibili [si veda lo scritto Fleissig v Schlechter, Vienna, 1893 di Edward Winter].

La partita iniziò con l’inconsueta 1.b4, e il Bianco venne a trovarsi in una posizione un po’ inferiore già nella fase di apertura. Riguardo al Nero, alla 9° mossa avrebbe fatto meglio a conservare la Torre spostandola da h8 in f8. Alla 12° mossa il Bianco, a sua volta, commise un grave errore catturando con la Donna l’Alfiere Nero in c8. Giocando invece 12.Cf3, dopo 12…Cxc3+ 13.Axc3 Dxc3 14.Tb1 si sarebbe ritrovato con una Qualità in più senza correre particolari rischi, come si può verificare non difficilmente.

La semimossa 15.Dxa8 mise a disposizione del Nero una brillante combinazione di Matto in 8 mosse: 15…Dd5+ 16.Rc1 Ae3+ 17.Axe3 Cf2 18.Dd8+ Rxd8 19.Ag5+ Rc8 20.Ad2 Dxd2+ 21.Rb1 Dd1+ 22.Ra2 Dxc2# (siccome in partita fu giocata 18.Axf2, la combinazione si accorciò di due mosse).

In questo blog è già presente un articolo di Silvia Fogliani dedicato specificamente alla Partita a scacchi con pezzi viventi di Marostica. In tale articolo, tuttavia, non viene citata una scoperta dello storico degli scacchi Adriano Chicco (Genova, 1907 – Genova, 1990), resa nota nel 1988, riguardo alla suddetta leggenda. La scoperta è citata ne Gli scacchi nella storia e nell’arte. I grandi campioni e le celebri partite del Maestro Adolivio Capece [De Vecchi Editore 2001, pp. 171-172], e consiste nel sostenere che la vicenda su cui è basata la Partita di Marostica sarebbe stata interamente inventata da Mirko Vucetich (poliedrico artista modernista e futurista) in collaborazione con il vicentino Piero Palazzi. Adriano Chicco: «Se dovessi esprimermi come studioso di storia degli Scacchi e indipendentemente dalle mie simpatie “scacchistiche”, dovrei necessariamente confermare che tutta la vicenda è soltanto – come diceva il Goldoni – una spiritosa invenzione. Forse è bene lasciare le cose come stanno e magnificare (giustamente) la festa di Marostica come una eccellente “rappresentazione scenica” e nulla più»…

avatar Scritto da: Giorgio Della Rocca (Qui gli altri suoi articoli)


3 Commenti a Brillantezze a Marostica

  1. avatar
    Giorgio Della Rocca 10 Settembre 2023 at 15:40

    Come ho scritto nel mio primo articolo in questo blog (pubblicato quasi tre anni fa), abito in una cittadina dell’Agro Pontino. Oggi sono venuto a fare una passeggiata in una suggestiva località al confine tra Lazio e Abruzzo (mentre scrivo mi trovo, letteralmente, con un piede nel Lazio e l’altro in Abruzzo), a oltre 1500 metri di altitudine, e mi è venuta voglia di mandare un saluto ai frequentatori più assidui del blog. Ringrazio Martin per la tempestività con la quale ha pubblicato il mio ventesimo articolo in questo blog.

    ;)

    ====================================================================================

    Giorgio Della Rocca 3 Dicembre 2023 at 19:15

    Sembra che SoloScacchi stia per diventare SoloRicordi

    =))

    [Il primo “Mi piace” si riferisce al mio commento precedente.]

    Mi piace 1
  2. avatar
    Paolo Landi 11 Settembre 2023 at 13:00

    Grazie, davvero molto interessante, con un video spettacolare!

  3. avatar
    Sergio Pandolfo 12 Settembre 2023 at 21:47

    Quando si riprendono partite classiche come queste vengono un po’ di dubbi alla mente, ma di sicuro conservano intatto il loro fascino. Chi è che non si è appassionato agli scacchi riproducendo le mosse dell’ immortale di Anderssen?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO Locco.Ro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

La Palestra dei Finali

Chess Lessons from a Champion Coach

Torre & Cavallo - Scacco!

Strategia di avamposti

I racconti del Grifo

57 Storie di Scacchi
Allena e sviluppa la mente scacchistica

Scotch Game

L'amante del vulcano

2700chess.com for more details and full list

Ultimi commenti

Problema di oggi