Crea sito

A lezione dal Coach

Scritto da:  | 4 giugno 2010 | Un commento | Categoria: Finali, Mediogioco, Partite commentate

Igor Khmelnitsky (col Nero) impegnato contro Alex Yermolinsky nella finale del Campionato USA 1996

Dopo un’assenza di ben sei anni dai tornei avevo deciso di riprendere gradualmente il gioco attivo soprattutto in vista delle modifiche apportate alla fase di qualificazione per la finale assoluta del Campionato USA. Infatti, a differenza delle precedenti edizioni in cui solo i top 14 o giù di lì maturavano di diritto l’ammissione alla più prestigiosa manifestazione scacchistica degli Stati Uniti, grazie a questa revisione qualunque giocatore meritevole poteva guadagnare coi propri risultati sul campo la partecipazione alla finalissima. Ovviamente mi sentivo alquanto arrugginito dato che la mia vera attività scacchistica era interamente dedicata alla crescita dei miei allievi e a qualche sporadica partitina lampo su Internet, cadenza 3 minuti a partita, nonchè ovviamente alla gestione del progetto online www.IamCoach.com. Ma per fortuna la ruggine accumulata non era tantissima e, senza neanche troppa fatica, son riuscito ad ottenere un discreto score di +1=4-2 contro i 7 GM con cui ho giocato e +2 contro i non-GM. In questa partita che vi vorrei presentare mi son trovato ad affrontare un vecchio amico le cui prime frequentazioni risalgono ai tempi dei nostri primi tornei giovanili in Ucraina. Ma sulla scacchiera questa è stata la nostra prima battaglia. Nel turno precedente  Avevo sconfitto il GM Ivanov e pertanto mi sentivo già abbastanza appagato in  qaunto a condizioni di spirito ma appena la partita ebbe inizio le cose cambiarono drasticamente: debbo dire che è stata vera guerra fino alla stretta di mano conclusiva.

IM Igor Khmelnitsky (2479) – GM Alexander Stripunsky (2542) ½-½

Seattle, US 2002 Championship

1.d4 d5 2.c4 e6 3.Cc3 Ab4 4.Da4+ Cc6 5.Cf3 Ad7

[5…Cf6 6.Ce5 Ad7 7.Cxc6 Axc3+ 8.bxc3 Axc6 9.Da3 Ce4 = Paehtz 2450 – Dizdar 2500 1/2:1/2 (20) Halle 1987]

6.Db3 N

6.Qc2=

6…Cf6 7.Ad2 De7 8.a3 dxc4 9.Dxc4 Ad6 10.Cb5

Con lo scopo di ottenere la coppia degli Alfieri ed anche di aprire un varco per la Donna.  D’altro canto il Bianco non si può dire che appaia riluttante alla “perdita” del suo Alfiere “cattivo” in d2 in cambio del Cf6.

10…O-O 11.e3 Ce4 12.Ad3 Cxd2 13.Cxd2 Tac8

Il Nero si prepara a giocare per il controllo della colonna c, da aprire al più presto.

14.Dc2 g6 15.f4!

Posizione dopo 15.f4!

Cambio di rotta! Il Bianco cerca adesso di giocare contro il pericoloso Ad6 [15.Cxd6?! cxd6 16.Dd1 Tc7 e il Nero sta leggermente meglio!]

15…a6 16.Cc3 Ca7 17.Cde4 Ab5

Il Nero si disfa del suo Alfiere “cattivo”,  ma questo a scapito del suo Cavallo passivo e di una struttura pedonale indebolita

18.Cxb5 axb5 19.Cxd6 cxd6 20.Db3!?

Decisione alquanto difficile da prendere. Ero davvero soddisfatto della mia posizione dal punto di vista strategico,  tuttavia l’aggressiva e6-e5 ha un peso enorme. La mia decisione è quella di sacrificare un Pedone e di entrare in un mediogico complicato dove il mio Alfiere potesse rivelarsi più forte del Cavallo avversario. [20.Dd2 e5]

20…e5 21.fxe5

Il Bianco guadagna spazio

21…Dh4+ 22.g3 Dg5 23.Ae4

[23.exd6? Dxe3+ 24.Rf1 Df3+ 25.Rg1 Cc6]

23…dxe5 24.Axb7

[24.dxe5!? Ero ancora propenso a non deviare dal mio piano originale e a non prendere in considerazione questa interessante mossa! 24…Dxe5 [24…Cc6 25.O-O Dxe5 26.Ad5] 25.Ad5 Tce8 26.e4 Cc6 ÷ Il mio Re appare alquanto in bilico!]

24…Tc7 25.Ad5 exd4 26.O-O

[26.e4!? Tc1+ 27.Txc1 Dxc1+ 28.Dd1 Dxb2 oltrepassando il punto di non ritorno!! [28…De3+ 29.De2 Dc1+ 30.Dd1 De3+ =]]

26…dxe3!?

Posizione dopo 26...dxe3!?

Il Nero sceglie di non cambiare  le Donne. Alcuni finali che possono derivare sono favorevoli al Bianco a causa della superiorità dell’Alfiere sul Cavallo in posizioni aperte con strutture pedonali asimmetriche. Nondimeno in questo caso, per via della presenza sulla scacchiera ancora di tutte e quattro le Torri ed anche a causa della vulnerabilità dell’Alfiere in d5, la cattura della Donna in e3 appare oltremodo promettente! [26…Dxe3+!? 27.Dxe3 dxe3 28.Tae1 Te8 29.Tf4! La Torre punta alla casa b3 da dove attaccherebbe la casa b5, quella e3 e difenderebbe anche b2 [29.Tf3 Tce7 30.Rf1 e2+ 31.Rf2 Td8 µ] 29…Te5 30.Af3 Tc2 31.Tb4 ³ Cc6 32.Axc6 Txc6 33.Te2 Rg7 34.Tb3 Tce6 35.Rg2 h5 36.Rf3 =]

27.Tae1 Te7 28.Tf4

Per via della posizione passiva del Cavallo e del Pedone e3 sentivo di avere un compenso sufficiente.

28…Cc8

Il Nero cerca di portare in gioco il Cavallo. Per esempio via d6 da dove proteggerebbe i Pedoni deboli in b5 e in f7.  Tali Pedoni sembrano “avvelenati”. Quello in b5 a causa dell’inchiodatura. Quello in f7 per via della Donna Bianca “sovraffaticata” dal doppio compito di  attaccare il Pedone e3 e di dover contemporaneamente difendere l’Alfiere in d5.

29.Txe3!

Posizione dopo 29.Dxe3!

Be’, di fatto solo uno dei due Pedoni era davvero “avvelenato”! [29.Dxb5? Te5 30.Txf7 Txd5 [30…Txf7? 31.Axf7+ Rxf7 32.Dc4+ Rg7 33.Dxc8 ±] 31.Txf8+ Rxf8 -+]

29…Cd6

[29…Txe3? 30.Axf7+ +- L’intermedia! 30…Rg7 31.Dxe3 Txf7 32.Txf7+ Rxf7 33.Dxg5]

30.Txe7

La pressione sul Pedone arretrato f7 si fa via via maggiore [30.h4!? La transizione al finale appare promettente. Alfiere e Torre sono superiori a Cavallo e Torre.  Di contro il Nero ha del controgioco per via del Pedone debole in g5. 30…Txe3 31.hxg5 Txb3 32.Axb3 Tc8 [32…Te8?! 33.Tf6 Te1+ 34.Rf2 Tb1 35.Ad5 Txb2+ 36.Rf3 Cc4 37.Axf7+ Rg7 38.Ad5 ±] 33.Rg2 Tc5 34.Td4 Cc4]

30…Dxe7

La posizione si fa sbilanciata.  I Pezzi del Bianco sono senza dubbio in posizione attiva ed i Pedoni del Nero in b5 e f7 sono di fatto deboli. Tuttavia questo è compensato per il Nero dalla posizione esposta del Re Bianco. Infine l’Alfiere in d5 ha bisogno di supporto adeguato.

31.Db4 De3+ 32.Rg2 Cf5 33.Dxb5 Td8

Posizione dopo 33...Td8

A corto di tempo mi sfugge questa replica e la mia giocata per  giunta è alquanto fiacca. Mi son reso conto che il mio Re aveva una casa di fuga in h3 ma la combinazione mi è sfuggita lo stesso. Semplice “profilassi” e sarei rimasto con le prospettive migliori!

34.Aa2??

[34.Rh3! ±]

34…Td1? ±

[34…Td2+! Al mio avversario non sfugge la combinazione ma sottovaluta il finale di Donna e Cavallo contro Donna e Alfiere. 35.Rh3 Txh2+! 36.Rxh2 Dxg3+ 37.Rh1 Dxf4 38.De8+ Rg7 39.Dxf7+ Rh6 µ Pur con materiale pari, il Bianco appare senza speranza contro le minacce di matto del Nero così come di fronte all’attacco di Re e Pedoni. 40.Db7! Cg3+ [40…Ce3 41.Ag8 Df1+ 42.Rh2 Cg4+ 43.Rg3 Cf6 44.Ad5 Rg5 µ] 41.Rg2 Ce4 42.Db6 Rh5]

35.Rh3 Td2 36.Db8+ Rg7 37.Dc7

Difendendo la Torre in f4

37…Rh6 38.Txf5

[38.Axf7 De2! 39.Th4+ Rg5 [39…Cxh4?! 40.Df4+ Rg7 41.Ac4 Dxh2+ 42.Rg4 -+] 40.Df4+ Rf6 -+] [38.Dxf7 Txh2+ 39.Rxh2 Dxg3+ 40.Rh1 Dxf4 Cfr. sopra per 34…Td2+ e 35…Txh2]

38…gxf5 39.Dxf7

Posizione dopo 39.Dxf7

Il Nero deve ora forzare la patta

39…Txh2+ 40.Rxh2 De2+ ½-½

Il Re non riesce a sfuggire agli scacchi! Una partita davvero densa di emozioni e di capovolgimenti!

Scarica qui la partita in formato pgn

il MI Igor Khmelnitsky

Igor Khmelnitsky ha ottenuto il titolo di Maestro Internazionale nel 1990 a seguito della brillante vittoria nella prima edizione del Memorial Leonid Stein a Lvov, in Ucraina.
Igor ha vinto numerosi tornei in Russia, Bulgaria, Ucraina, Germania, Yugoslavia e negli Stati Uniti. Tra gli innumerevoli avversari sconfitti si annoverano nomi del calibro di: Alburt, Alterman, Aseev, Bologan, Brodsky, Golod, Golubev, Dimitry Gurevich, Dlugy, Michalchishin, Romanishin, Sveshnikov, Shabalov, Wolf, Yermolinsky e molti altri ancora.
Igor si dedica da tempo all’attività di trainer, campo nel quale è altamente apprezzato. Le sue prime esperienze di coach ad alto livello risalgono al 1986, anno in cui ha seguito la nazionale giovanile Ucraina. Diversi giocatori di quella squadra sono poi diventati Grandi Maestri di spicco nello scenario internazionale (tra essi Vassily Ivanchuk e Boris Alterman).
Dopo essersi trasferito negli Stati Uniti nel 1991, Khmelnitsky si è dedicato quasi esclusivamente a tempo pieno all’insegnamento, riuscendo a seguire, sia di persona che su Internet, allievi pressocché di ogni nazione del mondo e di ogni età e livello, dai principianti ai Maestri.
Il primo libro scritto da Igor “ESAME DI SCACCHI – Conoscere le proprie potenzialità e scoprire dove migliorare” è stato fin dalla pubblicazione un grande successo, salutato positivamente sia dalla critica che dai lettori. L’opera ha vinto nel 2005 il Cramer Award, premio assegnato dall’associazione dei giornalisti di scacchi americani al miglior libro dell’anno. Negli Stati Uniti è giunto alla quarta edizione ed è stato tradotto in Francia, in Italia ed in Russia!
Nel 2007, appare in libreria il secondo libro di Khmelnitsky nella serie “Esame di Scacchi”:  il titolo è: “Chess Exam and Training Guide: Tactics” (IamCoach Press), titolo anch’esso divenuto un immediato bestseller scacchistico e che speriamo presto di veder tradotto anche in italiano.
Nel 2009 un altro nuovo libro: “Chess Exam Matches against Chess Legends – You vs. Bobby Fischer” (IamCoach Press), testo nel quale ha presentato il suo innovativo approccio didattico in un nuovo formato tipo “match” in cui il lettore è chiamato a cimentarsi direttamente addirittura contro il leggendario Bobby Fischer.
Khmelnitsky ha anche contribuito, in qualità di coautore, alla stesura del bestseller “Masters of Success” di Ivan Mizner. E’ inoltre uno dei tre autori di “Teaching Chess Step by Step” il testo scolastico in tre volumi pubblicato nel 2006 dalla “Garry Kasparov’s Chess Foundation”.
Khmelnitsky ha inoltre scritto innumerevoli articoli e contributi pubblicati su numerose riviste internazionali di successo quali: Chess Informant, New in Chess, ChessBase, 64, Chess Life e Chess Today.
Igor segue direttamente i suoi due progetti internet dedicati agli scacchi: www.IamCoach.com e www.ChessExam.com.
Chi fosse interessato a contattarlo può farlo direttamente qui

avatar Scritto da: IM Igor Khmelnitsky (Qui gli altri suoi articoli)


Un Commento a A lezione dal Coach

  1. avatar
    Jazztrain 4 giugno 2010 at 19:57

    Mamma mia che partita, che giochi, che variante interessante e che MI veramente forte!




    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torre & Cavallo - Scacco!

Nezhmetdinov – lezioni di fantasmagoria scacchistica dalle partite di un genio del gioco d’attacco

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Understanding the Sicilian

Sempre più vicino

A to Z Chess Tactics

Fabulous Fabiano

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
Cosenza, CIA 2017

    • 29 novembre – 10 dicembre, h. 10:00
    • (Godena, David, Moroni, Stella, Valsecchi, Sonis, Brunello, Gilevych, Genocchio, Garcia Palermo, Dvirnyy)


Roma Città Aperta

    • 3 – 10 dicembre, h. 16:30
    • (Sibilio, Corvi, Landi, Pitzanti, Martorelli, Ferretti, etc.)

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi