Crea sito

Ghost!

Scritto da:  | 18 marzo 2011 | 8 Commenti | Categoria: Partite commentate

Incredibile!
La partita che vi presento oggi è stata realmente giocata durante un importante torneo interzonale.
Misha Tal si è superato nel sacrificare pezzi e nel complicare la posizione.  Troppo facile la sentenza del computer, che accusa Portisch di avere mancato la vittoria in diversi momenti. Ben pochi giocatori umani avrebbero avuto la capacità di riuscire a districarsi da un così terribile groviglio.

Portisch e Tal

Portisch,L – Tal,M [E62]
Amsterdam Interzonal Amsterdam (2), 1964

1.Cf3 Cf6 2.g3 d6 3.d4 g6 4.Ag2 Ag7 5.0–0 0–0 6.c4 Ag4 7.Cc3 Dc8 8.Te1 Te8 9.Db3 Cc6 10.d5 Ca5 11.Da4 b6 tutto molto provocatorio 12.Cd2 Ad7 13.Dc2 c6 14.b4

tal_is_mano

Cxc4 tal_is_mano (solo la sua), è questa l’origine della parola? 15.Cxc4 cxd5 16.Ca3

tieni anche questa

d4 17.Axa8 Dxa8 18.Ccb5 Tc8 19.Dd1 Ce4 20.f3 a6 21.Cxd4 Dd5 22.Ae3 Tc3 23.Cdc2

lo vuoi o no questo cavallo?

Df5 24.g4 [24.fxe4 Dxe4 e il nero entra da tutte le parti] 24…De6 25.Ad4

pezzi attaccati, che fare?

h5 26.Axg7

era gustoso quell'alfiere?

hxg4 27.Cd4 qui alcuni ravvisano il primo sbandamento di Portish, sentenziando che si poteva prendere la torre. L’occhio umano dice che dopo variantine tipo 27.Axc3, g3 28.fxe4, Dh3 il re bianco è evidentemente dalla parte sbagliata. La scacchiera è tagliata in due: i pezzi bianchi sul lato donna, Tal e il re bianco ….di paura, sul lato di re. Di diverso parere è il computer, che indiscutibilmente attribuisce sempre vantaggio al bianco; quelle stesse complesse analisi giustificano comunque anche il povero Portisch, combattente preciso e tecnologico come un raffinato pilota di “formula 1”, ma costretto da Tal ad usare la sua supercar…su una spuntosa mulattiera. Ecco cosa dice il cervello di silicio: [27.Axc3 g3 28.Dd4 gxh2+ 29.Rh1 Cg3+ 30.Rg2 Dh3+ 31.Rf2 e5 32.Dxd6 Dh4 33.Db8+ Rh7 34.Dh8+ Rxh8 35.Axe5+ Rg8 36.Axg3] 27…Dd5 28.fxe4 Dxe4 piccolo inciso. Il nero ha 3!!! pezzi in meno 29.Cf3 Dopo 29.e3 segue la “tranquilla” minaccia Ad7-c8-b7 con brulichio e vorticare di fantasmi . Anche qui aggiungo le varianti trovate dal computer, favorevoli al bianco [29.e3 Ac8 30.Cf5 Ab7 31.Cxe7+ Rh7 32.Cd5 Rxg7 (32…Axd5 33.Dxd5) 33.Dd2 Txa3 (33…Td3 34.Db2+ Rh6 35.Dh8+ Rg5 36.Df6+ Rh6 37.Df4+) 34.Db2+ Rh6 35.Tad1; 29.Ah6 g3 30.Cf3 gxh2+ 31.Rh1 Ag4 32.Dd2 Txf3 33.exf3 Axf3+ 34.Rxh2 Dh4+ 35.Rg1 Ab7 36.Df4 Dh1+ 37.Rf2 Dg2+ 38.Re3] 29…De3+ 30.Rh1

pochi ma buoni

Ac6 31.Tf1 l’errore decisivo [31.Cc2 permette al bianco di conservare il vantaggio materiale, dopo 31…Df2 32.Ad4 gxf3 33.Axf2 fxe2+ 34.Rg1 exd1D 35.Taxd1 Txc2] 31…Txa3 32.Dc1

gioco di prestigio

gxf3 33.Dxc6 Dxe2 34.Tg1 Rxg7 35.Tae1 Dd2 36.Td1

chi si accontenta gode....

De2 37.Tde1 Dd2 38.Td1 questa straordinaria partita è reale ed e stata veramente giocata a cadenza lunga. La difficoltà di Portisch a punire il gioco temerario di Tal si spiega con la bravura di Tal nel dividere la scacchiera il 2 zone, come gia detto, una chiamiamola il garage, dove il bianco ha tutti i suoi pezzi, l’altra è la pista…. ½–½

avatar Scritto da: MF Claudio Evangelisti (Qui gli altri suoi articoli)


8 Commenti a Ghost!

  1. avatar
    alfredo 18 marzo 2011 at 08:40

    Anche se erano in pratica coetanei nel ’62 Tal era già stato Campione del Mondo mentre Portisch un giocatore ancora in divenire, non era ancora qul formidabile giocatore degli ultimi anni ’60 e soprattutto anni ’70 .
    Molte partite Tal Portisch hanno avuto un andamento simile, avendo cercato Tal di attrarre Portisch sul terreno della lotta combinativa.
    In realtà Portisch fu soprannominato il piccolo Botvinnik anche se in realtà, secondo me, fu una sorta di Petrossian 2, ovvero un grandissimo tattico che si celava dietro le sembianze di giocatore “posizionale”.




    0
  2. avatar
    fritzcarraldo 18 marzo 2011 at 08:46

    Raramente ho visto partite più emozionanti di questa,
    e anche se forse sarò contraddetto, non ricordo una “bagarre” lunga ben 24 mosse (dalla 14a alla 38a), solitamente la fase puramente tattica dura non più di 5/10 mosse.
    Non riesco ad immaginare quanti e quali varianti abbiano calcolato Tal e Portisch in posizioni così complesse.




    0
  3. avatar
    alfredo 18 marzo 2011 at 12:28

    Certo Tal aveva 3 pezzi in meno… ma era abituato a combattere in simili sproporzioni materiali.
    Mi viene in mente la famosa Tal-Panno in cui lo squilibrio materiale era forse ancor più sfavorevole per lui ma che alla fine addirittura vinse!




    0
  4. avatar
    jazztrain 18 marzo 2011 at 12:50

    Forse Portish avrà sentito questo, dopo aver giocato la partita contro Tal




    0
  5. avatar
    Bilguer74 18 marzo 2011 at 21:17

    Anche mio padre, fanatico di Tal ha sempre adorato questa partita. Portisch aveva già un precedente simile a quello in esame: in una partita contro Spassky nel 1961, in un match Budapest-Leningrado, gettò via una posizione altrettanto promettente. Che cosa aveva fatto Spassky, quando si era visto perduto? Semplicemente aveva applicato quello che Kotov chiamava il “principio della massima difficoltà” (io preferisco della “massima confusione”;), complicando il gioco all’inversoimile, affinché il giocatore in forte vantaggio (anche materiale) possa rischiare realmente di perdere la bussola.




    0
  6. avatar
    alfredo 19 marzo 2011 at 12:12

    la partita è questa ?
    http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1112938
    un po’ vale il dircorso fatto con tal
    tal e spassky i quel periodo erano nettamente piu’ forti di portisch all’inizio dei 60. basta guardare gli score.
    l’efficacia di mosse che ” sparigliano le carte ” è ben rappresentata dalla famosa mosssa di spassky nel 1955 contro boleslasvky mi sembra
    .. Cc6 sacrificio di cavallo per centro dinamico di pedoni
    materia contro spirito
    boris è stato un autetico gigante anche se offuscato dal match del 72.
    spero si stia riprendendo dall’ ictus che lo ha colpito a settembre
    qualcuno ne sa qualcosa ?
    lo avevo visto qualche giorno prima gentile e sorridente come sempre .




    0
  7. avatar
    alfredo 19 marzo 2011 at 12:14

    e, fin troppo classica la …Cf4 di tal contro botvinnik?
    dopo tale mossa fu sgomberata la sala di gioco
    certo il professor sylicius sarebbe molto severo oggi con mosse del genere 😉




    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torre & Cavallo - Scacco!

Nezhmetdinov – lezioni di fantasmagoria scacchistica dalle partite di un genio del gioco d’attacco

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Understanding the Sicilian

Sempre più vicino

A to Z Chess Tactics

Fabulous Fabiano

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
Cosenza, CIA 2017

    • 29 novembre – 10 dicembre, h. 10:00
    • (Godena, David, Moroni, Stella, Valsecchi, Sonis, Brunello, Gilevych, Genocchio, Garcia Palermo, Dvirnyy)


Roma Città Aperta

    • 3 – 10 dicembre, h. 16:30
    • (Sibilio, Corvi, Landi, Pitzanti, Martorelli, Ferretti, etc.)

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi