Crea sito

Scacchiere federiciano

Scritto da:  | 6 luglio 2016 | 2 Commenti | Categoria: Scacchi e arte

scacchiere federiciano 7“A pochi personaggi della storia è toccato in sorte come a Federico II di Svevia di essere, ancora vivi, protagonisti di un mito” scrive Antonio Ramini nell’introduzione alla nuova edizione d’arte di Ezio Bartocci “SCACCHIERE FEDERICIANO”, presentata  a Villa Colloredo Mels, sede del Museo Civico Recanati e già entrata a far parte di prestigiose raccolte di grafica non solo italiane.

Ezio Bartocci, artista militante, pittore e grafico attivo dalla seconda metà degli anni ’60, alterna all’attività di ricerca e di design la grafica d’arte ed editoriale. Il suo segno tagliente ed essenziale, principalmente emergente da superfici nere, ha contribuito sin dai primi anni ’70 a rinnovare il linguaggio della grafica.
In questo lavoro l’artista si ispira all’iconografia federiciana e utilizza la simbologia del gioco degli scacchi per rendere omaggio al “Grande Giocatore” che ha segnato la storia.

“Affascinante dimostrazione della contemporaneità del mito federiciano nel nostro tempo – scrive ancora Ramini – è la serie di raffinate tavole da Ezio Bartocci, artista di sperimentato valore, mosso in ogni sua composizione dall’esigenza interiore di instaurare un ideale colloquio con il fruitore dell’opera d’arte, talora anche provocandolo, ma senza dubbio elevandolo mediante l’emozione estetica.
Con originale invenzione l’artista ha sinteticamente rievocato gli aspetti più caratteristici della complessa personalità di Federico II ispirandosi al gioco degli scacchi, non soltanto perché questo era molto diffuso nei medievali ambienti cortesi, ma anche perché il sovrano stesso sembra incarnare la figura del grande giocatore, abile nella strategia, nella progettazione, cioè, di piani dalle ampie e lungimiranti vedute, altrettanto pronto e talora spregiudicato, nella tattica, come dimostrò in alcuni momenti critici della sua vicenda politica, quando con rapida destrezza seppe affrontare situazioni difficili, uscendone spesso vincitore.
Né può sfuggire la gamma di significati esoterici e simbolici che presenta il gioco degli scacchi, le cui figure possono evocare certe immagini dei tarocchi, allegoria, quasi, di quel Destino che non poca parte giocò nella vita dello Stupor mundi. Sei sono pertanto le tavole che Bartocci ha dedicato alla rievocazione del personaggio di Federico II, perché sei sono i pezzi degli scacchi.”

Le sei tavole di Bartocci sembrano moltiplicarsi, come altrettante scacchiere che si animano, forzano lo spazio, aprono sguardi, si muovono dall’alto in basso e si ricompattano sulla concretezza viva della tavola, riordinandosi in una sequenza di segni in cui ciascun elemento iconografico ne richiama sempre altri, in più direzioni, in un gioco destinato sempre a riaprirsi. Come le tavole di un cantastorie testimone privilegiato di quella corte itinerante, che tornava ogni volta a riunirsi in uno dei suoi castelli. Il Re, o Imperatore, lo Stupor mundi, l’essenza che dal centro della tavola muove tutto come un motore immobile, con il suo falcone, e attorno il suo agire, che va dalla Ragione al mare aperto. La regina, il cavallo, l’alfiere e la torre, come le quattro essenze elementari della natura, ciascuna a riprodurre parzialmente il disegno del Re, come altrettante spirali di un centro che ha il suo senso riconnettendosi per infinite vie al disegno generale, arricchendone la già ricca iconografia. Il pedone, il volgo, il contadino, a cui tocca sempre la parte del destino, e la responsabilità della prima mossa.

Sei tavole che diventano sei volte sei, dove tutto è magicamente possibile e al tempo stesso nulla è lasciato al caso. Anche il luogo della presentazione di questo lavoro è stato scelto non a caso, in una delle sale del Museo Civico di Recanati con alcune suggestive opere di Lorenzo Lotto, artista illuminato, raffinatissimo, amante anche suo malgrado dei simboli e delle allegorie.

(Tullio Bugari, associazione culturale Altrovïaggio; chi è interessato ai lavori di Ezio Bartocci, può scrivere a: info@altroviaggio.org)

scacchiere federiciano 6 scacchiere federiciano 5 scacchiere federiciano 4 scacchiere federiciano 3 scacchiere federiciano 2 scacchiere federiciano 1

avatar Scritto da: Tullio Bugari (Qui gli altri suoi articoli)


2 Commenti a Scacchiere federiciano

  1. avatar
    Zenone 7 luglio 2016 at 19:08

    Interessante questa presentazione che, malgrado il momento difficile del blog, meriterebbe maggiore attenzione da parte degli appassionati e non…




    0
    • avatar
      Marco Pic 8 luglio 2016 at 16:36

      Vero.
      Molto affascinante.




      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Torre & Cavallo - Scacco!

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Understanding the Sicilian

Sempre più vicino

A to Z Chess Tactics

Fabulous Fabiano

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
C.to Europeo a squadre

    • 28 ottobre – 6 novembre, h. 15:00
    • (Vocaturo, Brunello S., Dvirnyy, Godena, Moroni, Zimina, Brunello M., Sedina, Di Benedetto, Gueci)

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi