Crea sito

Como 1969, Cesare Damele va in Nazionale

Scritto da:  | 23 febbraio 2017 | 10 Commenti | Categoria: C'era una volta, Italiani, Personaggi

L’unica presenza di Damele in Nazionale risale a un incontro amichevole Italia-Svizzera, disputato a Como il 17 e 18 maggio 1969 e terminato con la vittoria degli elvetici per 12-10. In realtà la sua partecipazione è piuttosto casuale. Come scrive nella cronaca d’epoca su “L’Italia Scacchistica” Rodolfo Pozzi, “Damele era giunto a Como come turista ed è stato schierato all’ultimo momento di fronte alla riserva svizzera”.
La sua prima partita è pubblicata sul quotidiano “Die Tat” di Zurigo, nel numero del 31/5/1969. Le note si rifanno a quanto ho capito del commento in tedesco dalla rubrica di Hansjung Leuzinger.

Kobler-Damele, Italia-Svizzera, 1° turno, 11ª scacchiera, Como 17/5/1969

1 d4 Cf6 2 c4 e6 3 g3 c5 4 d5 exd5 5 cxd5 d6 6 Cc3 Ae7 7 Ag2 0-0 8 e4 Ca6 9 f4 Te8 10 Cge2 Af8 11 0-0 Cc7 12 a4 b6 13 e5! Cg4
Se 13…dxe5 14 d6 e guadagno di pezzo.
14 h3 Ch6 15 g4 Tb8 16 Ta3 Ab7 17 Cg3
Minaccia 18 g5.
17…Rh8 18 Cge4 Dd7 19 f5!
Con l’idea 20 A:h6 e 21 Cf6.
19…Txe5 20 Af4 Txd5 21 Cxd5 Cxd5 22 Cxc5! bxc5 23 Axd5 Cg8 24 Tb3 c4! 25 Tb5
Se 25 Txb7 Txb7 26 Axb7 Dxb7 27 Axd6? Db6+ con guadagno di pezzo.
25…Dc7 26 Tf2 Cf6 27 Axb7 Txb7 28 Df3!
Se 28 Txb7 Dxb7 29 Axd6 Dd7 30 Td2 Ce4.
28…Txb5 29 axb5 Dc5 30 Da8! d5 31 Ae3 Dd6 32 Rg2 Ce4 33 Tf3 Rg8 34 f6!! Cxf6
La miglior chance per il Nero è 34…De5 35 fxg7 Dxb2+ 36 Af2 Dxg7 37 Dxd5.
35 Dxa7 Cd7? 36 Af4 Ce5
Se 36…De6 vince 37 Te3 Df6 38 Dxd7 Dxf4 39 Tf3 Dd2+ 40 Tf2.
37 Axe5 1-0
Se 37…Dxe5 38 Dxf7+.

La seconda partita è tratta dalla “Gazette de Lausanne” del 30/8/1969, rubrica di R.B.

Damele-Kobler, Italia-Svizzera, 2° turno, 11ª scacchiera, Como 18/5/1969
1 e4 e5 2 Cf3 Cc6 3 Ab5 a6 4 Aa4 Cf6 5 0-0 Cxe4 6 d4 b5 7 Ab3 d5 8 dxe5 Ae6 9 De2 Ae7 10 Td1 0-0 11 c4 bxc4 12 Axc4 Dd7 13 Cc3 Ca5?
Permette al Bianco di guadagnare un pedone importante. Meglio isolare un pedone bianco con 13…Cxc3 14 bxc3 Cb8! 15 Ab3. 15 Axd5 è meno chiara per 15…Axd5 16 c4 Axc4 17 Txd7 Axe2 18 Txe7 Axf3 19 gxf3 Cc6 ecc.
14 Cxd5 Cxc4 15 Cxe7+ Dxe7 16 Dxe4 h6
Per impedire l’occupazione della casa g5.
17 b3 Tad8?
L’inizio di una combinazione errata. In ogni caso la posizione, alla lunga, sarebbe stata difficile da tenere.
18 Txd8 Txd8 19 bxc4 Td1+ 20 Ce1 Db4 21 Ab2 Txe1+ 22 Txe1 Dxb2 23 Tb1 1-0

Rimandiamo all’archivio federale per i dettagli del match e le tre partite già note (Kupper-Paoli, Schaufelberger-Scafarelli e Marthaler-Grassi). Ne aggiungiamo un’altra, pubblicata contestualmente alla Kobler-Damele.

Palombi-Hohler, Italia-Svizzera, 1° turno, 10ª scacchiera, Como 17/5/1969
1 e4 c6 2 d4 d5 3 Cc3 dxe4 4 Cxe4 Af5 5 Cg3 Ag6 6 Cf3 Cd7 7 Ac4 Dc7 8 0-0 e6 9 De2 0-0-0 10 Ae3
10 Ab3, con l’idea Ad2, c4, Ac3.
10…Ad6 11 a4 Rb8 12 b4 Cgf6 13 b5 Cd5! 14 bxc6(?) Dxc6 15 Ab3
Il Nero minacciava 15…Cc3 e 16…Dxc4.
15…Cc3! 16 De1 Tc8 17 Ce2 Ab4 18 Ad2 Ah5! 19 d5 exd5 20 Ced4 Dg6 21 Axc3
Se 21 Axd5 The8. Se invece 21 Ce5 Cxe5 22 Dxe5+ Ad6 23 Df5? Ce2+ con guadagno di pezzo.
21…Axc3 22 Ce5 Axe1 23 Cxg6 Axf2+! 24 Txf2 Axg6 25 Axd5 Cf6 26 Af3 Thd8 27 Tb1
Minaccia 28 Txb7+ o 28 Cc6+.
27…Ce4!
Peggiore 27…Ae4 28 Axe4 Cxe4 29 T:f7 e non si può giocare 29…Txd4 per 30 Tbxb7+ Ra8 31 Txa7+ Rb8 32 Tfb7 matto.
28 A:e4 Axe4 29 Td1 Axc2 30 Txc2 Txc2 31 Cc6+ Txc6 32 Txd8+ Rc7 33 Tf8 Tf6 34 Th8 h6 35 Tg8 g6 36 g4 Tf4 37 h3 Txa4 38 Tg7 Tf4 39 Th7 a5 40 Txh6 a4 0-1

Cesare Damele (Stella SV 1915- Genova 2004) Laureato in ingegneria, matematica e farmacia nel 1964 conseguì il titolo magistrale a Imperia dove giunse 8°-13° insieme a Capece, Giubbolini, Sanz, Seitz e Zichichi. Fu vicepresidente della FSI fino al 1970. Nel 1958 è stato Sindaco di Varazze per due anni (Nota di Marco Faggiani)

avatar Scritto da: Mauro Berni (Qui gli altri suoi articoli)


10 Commenti a Como 1969, Cesare Damele va in Nazionale

  1. avatar
    Giancarlo Castiglioni 23 febbraio 2017 at 11:32

    E’ ingeneroso far notare che i commenti sono quasi tutti sbagliati, commentare con l’aiuto di un PC oggi è facile.
    Evidentemente il commentatore non era a livello dei giocatori e non disponeva dei loro commenti, che sarebbero stati sicuramente migliori.
    Interessante notare che nella prima partita Kobler sembra nettamente superiore a Damele, mentre nella seconda perde rapidamente.
    Magari aveva dormito male, ma la spiegazione potrebbe essere della diversa impostazione delle due partite.
    I maestri italiani di allora aprivano quasi tutti con e4, erano forti tatticamente e si trovavano più a disagio nel gioco posizionale.
    Gli svizzeri disponevano di più informazioni in tedesco, erano più in contatto con il centro europa e potevano praticare un gioco più vario e moderno.




    0
    • avatar
      mauro berni 23 febbraio 2017 at 15:55

      Concordo, in linea di massima, con quanto hai scritto su scacchisti italiani e svizzeri del tempo. Quanto ai commenti, in due casi su tre, Kobler e Hohler, sono proprio dei vincitori. Mi sono limitato a sintetizzarli, per quel che ho capito, poichè non conosco minimamente il tedesco. Sarebbe interessante se tu facessi notare gli errori maggiori. Grazie in ogni caso.




      0
  2. avatar
    Icilio Zoppas 23 febbraio 2017 at 15:42

    Nella partita immortalata nella foto, però, il Ns. fa sfoggio di una bella struttura Inglese: evidentemente aveva un repertorio vasto e non disdegnava talvolta un approccio posizionale alla partita.




    0
  3. avatar
    Uomo delle valli 24 febbraio 2017 at 09:13

    Un pezzo della nostra storia scacchistica che viene alla luce. Interessantissimo!




    0
    • avatar
      fabrizio 24 febbraio 2017 at 12:45

      Grazie all’autore per questo piccolo, ma per me particolarmente significativo, cenno storico: i nomi di Damele e Palombi mi fanno sempre ritornare, con nostalgia, ai miei esordi scacchistici, prima a Genova e poi a Roma.




      1
  4. avatar
    Giancarlo Castiglioni 24 febbraio 2017 at 14:26

    Avevo la sensazione che con il mio commento mi sarei messo dei guai e che sarei stato costretto ad un lavoro supplementare.
    Lanciato il sasso non potevo ritirare la mano.
    Poco da dire sulla seconda partita, tranne che la sottovariante 15 Axd5? dopo 13…Cxc3 più che “poco chiara” è decisamente perdente e che anche dopo 17…Cb3 al posto di 17…Tad8 la posizione era persa, non “difficile da tenere”.
    Può essere responsabilità della traduzione.
    Anche sulla partita di Palombi non c’è molto da dire.
    Andava messo in rilievo che l’errore decisivo del bianco è 21 Axc3.
    Dicendo che era tutto sbagliato, mi riferivo alla prima partita.
    Il primo commento è: se 13…dxe5 14 d6 e guadagno di pezzo.
    In realtà il nero cede una qualità per 2 pedoni e sta addirittura leggermente meglio.
    Nella variante il bianco invece di 14 d6? può giocare meglio 14 fxe5! Txe5; 15 Af4 Txe2; 16 Dxe2 Aa6; 17 Cb5 Ccxd5; e finisce ancora con una qualità per 2 pedoni, ma la sua posizione è preferibile.
    19 f5! con punto esclamativo, ma era migliore 19 dxe6 Axd6; 20 Cxd6 Dxd6; 21 f5.
    Non si nota che 23…Cg8 è un grave errore, andava giocato 23…Axd5!; 24 Dxd5 Cg8.
    Non si nota che con la semplice 25 Axc4! invece di 25 Tb5 il bianco andava in netto vantaggio.
    28 Df3! con punto esclamativo è in realtà un errore che rovina quasi tutto; era molto meglio la variante indicata in nota 28 Txb7 Dxb7 29 Axd6 Dd7 30 Td2 Ce4; senza giudizio e presumibilmente ritenuta inferiore, mentre continuando semplicemente con 31 Txb7 Dxb7 32 Axf8 il bianco rimane con un pezzo netto in più.
    Non si nota che invece di 31…Dd6? con 31…Dxe3!; 32 Dxf8+ Cg8 33 Da3 Db6 il nero raggiungeva una posizione del tutto equilibrata.
    Mi sembra che basti.




    2
    • avatar
      mauro berni 24 febbraio 2017 at 15:39

      Basta sicuramente. Grazie davvero per il lavoro supplementare. Ti sei messo nei guai, ma adesso c’è materiale in più su cui basarsi. Se hai trovato l’articolo interessante, ora ne sei, più o meno, un coautore.




      1
  5. avatar
    Luigi O. 24 febbraio 2017 at 19:41

    Gran bell’articolo, complimenti.




    0
  6. avatar
    Luca Monti 25 febbraio 2017 at 08:38

    Saluto con piacere il “ritorno” dell’autore in copertina di SoloScacchi e grazie di cuore per il resto.




    0
  7. avatar
    Martin 25 febbraio 2017 at 09:32

    Ringrazio anch’io Mauro per questo suo nuovo eccellente lavoro e tutti gli amici del circolo Luigi Centurini di Genova che spero di visitare presto in occasione del prossimo Festival Primavera in programma a fine marzo. Desidero ringraziare anche Giancarlo per i suoi puntuali approfondimenti tecnici e Luca a cui do appuntamento presto per i suoi splendidi lavori già in bozza nel cassetto di SoloScacchi :)




    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Torre & Cavallo - Scacco!
Sempre più vicino
What it Takes to Become a Grandmaster
Fabulous Fabiano

Tornei in evidenza

Tornei in evidenza

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
    Porto Mannu
  • 3 - 10 giugno, h. 15:00
  • (Brunello S., Rambaldi, Mantovani, Martorelli, De Rosa, Santeramo, etc.)

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

i pezzi di ricambio online

http://www.tuttoautoricambi.it/