Crea sito

To’, una patta con Toth

Scritto da:  | 5 Giugno 2020 | 7 Commenti | Categoria: C'era una volta, Italiani, Italiani, Personaggi, Tornei

Mi è tornato fra le mani il dépliant dei tornei di scacchi di Caorle, dal 7 al 14 luglio del 1973 (Internazionale Open ed Internazionale di 3ª Classe). Avevo 17 anni ed ero una miserrima Terza Sociale (beh? adesso gioco peggio). Mi iscrissi ovviamente al 3ª classe; soprattutto volevo vedere all’opera Bela Toth, Micheli, Cosulich… insomma,quelli bravi. Figura grama secondo previsioni (4 vittorie -di cui due per forfait- un pareggio e tre sconfitte) però ebbi una piccola soddisfazione. La sera prima dell’apertura del torneo giocarono in simultanea contro un centinaio di giocatori delle categorie inferiori Toth (IM), Micheli (campione d’Italia) e lo svedese Jaan Eslon (sarà IM nel 1977).
Mi toccò giocare col nero contro Bela Toth. Trascrissi la partita sul depliant e gliela feci firmare. Ecco qua:

Caorle, 6 luglio 1973
Difesa Cambridge Springs… più o meno



Ancora frastornato fui intervistato da Cillo, lo scacchista campione di Rischiatutto.

avatar Scritto da: Enrico Paganelli (Qui gli altri suoi articoli)


7 Commenti a To’, una patta con Toth

  1. avatar
    Uomo delle valli 5 Giugno 2020 at 08:52

    Una patta con un Maestro internazionale: ottimo risultato. Io mi limito a una patta con un candidato maestro in una simultanea di due anni fa.

  2. avatar
    Enrico 5 Giugno 2020 at 11:41

    Ho scritto di getto, sull’onda improvvisa dei ricordi… facendo due errori: Toth divenne IM l’anno seguente, stando a Chessgames, e il mio misero ruolino fu di tre vittorie (due per forfait), una patta e quattro sconfitte.
    Però la vittoria sulla scacchiera la ottenni contro un Terza Nazionale.

    1
  3. avatar
    Giancarlo Castiglioni 5 Giugno 2020 at 14:26

    Quanti ricordi!
    A quel torneo c’ero anche io, navigai a centro classifica nel magistrale e terminai a 4 su 8 perdendo all’ultimo turno in modo onorevole con il GM Janosevich.
    La partita è una variante del cambio che Toth giocava invariabilmente contro l’Ortodossa.
    In questa posizione Ab4 e Da5 in stile Cambridge-Springs è inferiore ma giocabile.
    9.Dc2 sarebbe stata meglio di 9.0-0, il sacrificio di pedone non era necessario.
    Toth segue la sua teoria che 3 tempi in apertura valgono un pedone, è stato un sacrificio posizionale, senza calcolare un seguito forzante, comunque il bianco rimane in vantaggio.
    Poi giocando in simultanea Toth non è molto preciso e 16.g5 è un vero e proprio errore da punire semplicemente con 16…dxe4.
    23.fxg5 è un grosso errore e invece di accontentarsi del perpetuo si doveva continuare con 26.Rh1 Axg4 27.Dd2 Af3+ recuperando la qualità e facile vittoria.
    Mai accontentarsi, ma è una di quelle cose che si imparano col tempo e ci sono giocatori tremebondi che non le imparano mai.
    Comunque partita interessante.

    1
    • avatar
      Lettore interessato 5 Giugno 2020 at 14:39

      Giancarlo scusa, ma dopo la tua 26…Axg4 cosa succede se il Bianco cattura semplicemente con 27.hxg4 ?

      • avatar
        Giancarlo Castiglioni 5 Giugno 2020 at 19:32

        Il pedone h3 non c’é più, è stato catturato dalla donna alla mossa precedente.

  4. avatar
    Hugo 5 Giugno 2020 at 14:30

    Un tuffo nel passato: davvero godibilissimo. Sono gli articoli che più mi piacciono. Bravi.

    1
  5. avatar
    Pasquale Colucci 5 Giugno 2020 at 14:50

    Anche io ho avuto la fortuna di vivere un’esperienza simile, sempre a Caorle contro Toth in simultanea, in occasione del festival del 1981.
    L’episodio è oggetto di uno dei racconti brevi del libro “Scacchi a colori” – P. Colucci – Ediz. Messaggerie Scacchistiche, 2019

    Pasquale Colucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CLICCA QUI PER MOSTRARE LE FACCINE DA INSERIRE NEL COMMENTO Locco.Ro

DISCLAIMER: I responsabili del blog cancelleranno immediatamente e di propria insindacabile iniziativa qualsiasi intervento che giudicheranno possa recare offesa a chiunque. Non sono tollerati gli attacchi personali, né le offese indirette rivolte a terzi. Oltre ai commenti offensivi, per non generare confusione, verranno cancellate anche le eventuali repliche. L'indirizzo IP del mittente, se necessario verrà segnalato alla Polizia Postale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torre & Cavallo - Scacco!

In presa alta

La Difesa dei Due Cavalli

Il pellegrino spagnolo

La seconda porta

Porto Mannu R.H.

Porto Mannu Residence Hotel

Sempre più vicino

Azzurri in diretta

Azzurri in Diretta
79 Campionato Italiano

    • 24 novembre – 5 dicembre, h. 15:00

Gli ultimi commenti

Live rating

2700chess.com per tutti i dettagli

Chess book reviews

Le recensioni di SoloScacchi